Skull and Bones: il gioco piratesco di Ubisoft è stato rinviato al prossimo anno fiscale

Il titolo arriverà entro marzo 2020.

L'ultima conference call finanziaria relativa all'anno fiscale 2017-18 di Ubisoft ha toccato interessantissimi argomenti, si è parlato di The Division 2, di un gioco di un "franchise non annunciato" e della volontà, da parte dell'azienda, di pubblicare i propri giochi AAA anche su dispositivi mobile.

Ma non solo, in questa occasione, il Chief Financial Officer di Ubisoft, Alain Martinez, ha anche annunciato che Skull and Bones non arriverà nell'anno fiscale in corso.

Questo significa che il gioco piratesco, presentato all'E3 2017, verrà lanciato nel prossimo anno fiscale e uscirà entro il 31 marzo 2020. Secondo Martinez, la decisione è stata presa per dare al team di sviluppo più tempo per lavorare sul titolo.

Considerando che non siamo stati in grado di vedere qualcosa in più sul titolo di recente, la notizia probabilmente non dovrebbe sorprendere.

SkullBones_ds1_670x399_constrain

Skull and Bones rimane in programma per PS4, Xbox One e PC.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloEverspace 2 - prova

Il ritorno del Diablo interstellare.

ArticoloOutriders - prova

Alla volta di Enoch per scoprire un nuovo mondo e... noi stessi!

ArticoloCyberpunk 2077 - prova

Siete pronti, Samurai? Abbiamo una città da bruciare.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza