La seconda parte della serie director commentary di God of War è stata pubblicata, e come possiamo vedere possiamo avere un'altro sguardo al gioco da una prospettiva diversa, accompagnati dal commento di Cory Barlog che ci narra dei diversi retroscena che si celano dietro quest'opera.

Tra questi, riporta Pushsquare, risulta piuttosto interessante come "The Stranger", primo boss di gioco, sia stato in origine pensato come uno scontro molto più lungo di quanto non sia già ora.

Oggi come oggi affrontare questa creatura ci terrà impegnati per 15-20 minuti di gioco, probabilmente anche qualcosa di più se non siamo particolarmente esperti, per cui sarà interessante apprendere come in origine, il combattimento, fosse progettato per durare dalle due alle tre volte più a lungo, il che si traduce facilmente in una durata di circa un'ora. In seguito, con il progredire dello sviluppo, il processo di limatura hanno ridimensionato questo scontro che, se tutt'ora sembra impegnativo, inizialmente avrebbe dovuto esserlo molto di più.

Cosa ne pensate? Siete d'accordo con la modifica apportata alla durate dello scontro?

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.