Dark Souls Remastered: un hacker realizza una piromanzia dagli effetti devastanti

Ritorna la piaga degli hacker su PC, e questa volta Reynolds si è superato.

A tutti noi, se abbiamo finito a suo tempo Dark Souls, sarà capitato di incontrare un hacker.

Ebbene la piaga dei giocatori che modificano il codice di gioco per ottenere vantaggi nel PvP è inevitabilmente tornata, soprattutto su PC, con il lancio di Dark Souls Remastered.

Come riporta Kotaku, Reynolds è un utente già noto dalla community per la sua propensione a mettere mano ai file di gioco, con il risultato di invasioni e scontri fuori dagli schemi, naturalmente ai danni del malcapitato di turno.

Questa volta Reynolds ne ha fatta un'altra delle sue, streammando una partita di Dark Souls Remastered nella quale si diverte con quella che ad un primo sguardo sembrerebbe una banale piromanzia.

Ebbene quella piromanzia è stata modificata da Reynolds in modo da applicare, nel caso andasse a segno una lunga serie di status negativi piuttosto pensati, e le cui cure sono oggetti estremamente rari e costosi in gioco. La piromanzia infligge, oltre ad un enorme ammontare di danni a lungo raggio, lo status di Maledizione sul target (malus che dimezza in via permanente la vita del giocatore). Come se non bastasse aggiunge lo status di "Egghead", stato che infetta la testa del giocatore con un verme, rendendo impraticabile l'utilizzo degli elmi e dimezzando la quantità di anime accumulate. In aggiunta, la piromanzia di Reynolds rompe tutto l'equipaggiamento del target.

Una mossa a dir poco scorretta, non trovate?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza