A differenza delle scorse edizioni, i Mondiali Russia 2018 non otterranno una versione di EA Sports FIFA dedicata, ma i contenuti legati alla competizione iridata sono arrivati attraverso un corposo aggiornamento. Gratuito, per tutti, non importa che abbiate il gioco su PC, Switch, Xbox One o Playstation 4. Le differenze tra le diverse versioni sono, infatti, minime, e sono legate principalmente all'assenza del Frostbite Engine su Switch, elemento che ha impedito a EA Sports di inserire la pletora di stacchetti animati che impreziosisce l'espansione sulle altre piattaforme.

In realtà il gioco sarà presente nei negozi con una versione fisica dedicata e un prezzo ribassato, ma anche in questo caso avremo tra le mani l'intera esperienza di FIFA 18 con in più una sezione dedicata ai mondiali di Russia. Fin qui tutto molto bello, ma questo genere di operazione evidenzia come EA Sports abbia messo in atto una strategia conservativa grazie alla quale sfruttare la licenza di peso a sua disposizione, ma nel modo più redditizio possibile. Quindi nessuno stravolgimento al gameplay, per quello dovremo attendere FIFA 19, ma tutta una serie di aggiunte utili a ricostruire l'atmosfera dei mondiali. Con un occhio di riguardo, ovviamente, per Ultimate Team.

FIFA 18 2018 World Cup Russia non avrebbe potuto chiamarsi così se non avesse contenuto tutti gli stadi, le formazioni, i palloni e le divise ufficiali della manifestazioni. Tutto è stato curato nei minimi dettagli, dalle ombre proiettate sul campo da gioco, all'ultimo taglio di capelli dei calciatori più famosi. Saranno oltre 700 i volti scansionati per l'occasione, così da rendere ogni primo piano o ogni scena di raccordo assolutamente credibile.

L'obiettivo non è tanto quello di catturare l'atmosfera da stadio, quando di replicare lo spettacolo che andrà in onda in televisione. Per questo motivo loghi, inquadrature e taglio registico saranno il più possibile simili a quelli che le reti Mediaset mostreranno a partire dal 15 giugno. Per essere sempre al passo con la competizione, EA Sports garantisce anche degli aggiornamenti in tempo quasi reale di statistiche, formazioni e stato di forma, così da ricalcare in maniera puntuale l'andamento del torneo.

A noi italiani, agli olandesi o agli americani, però, potrebbe andare anche bene il distaccarsi un po' dalla dura realtà. Per esempio inserendo una di queste grandi escluse tra le finaliste. E provare a fare quello che Buffon, Ventura e Tavecchio non sono riusciti a fare. Certo, sa un po' di palliativo, ma piuttosto che far vincere francesi, spagnoli o tedeschi, si fa questo e altro. Anche perchè portare l'Islanda in finale è dura.

Una volta scesi sul prato erboso le differenze con FIFA 18 sono inesistenti. La natura di espansione gratuita non ha spinto EA a rivoluzionare il suo gioco, ma ad "accontentarsi" dei miglioramenti fatti per correggere le problematiche sorte in questi mesi. Anzi, a ben vedere FIFA 18 2018 World Cup Russia ha introdotto qualche piccola sbavatura che si spera venga corretta presto, come i nomi dei team di Ultimate Team che non si visualizzano correttamente e altri piccoli errori legati ai nuovi filmati e alle scene di intermezzo.

coppa_del_mondo
Saranno tanti i filmati e le scene di intermezzo che arricchiranno la storia delle partite dei Mondiali.

A proposito di Ultimate Team è qui che si concentrano, poco sorprendentemente, le principali novità dell'espansione. EA Sports non poteva non utilizzare FIFA 18 2018 World Cup Russia per dare un nuovo impulso alla vendita di pacchetti e figurine di FUT. Il modo in cui lo fa è, però, piuttosto furbo e consente ai giocatori di questa modalità di poter ripartire da zero, senza avere l'impressione di star buttando via i sudati risparmi, non importa che siano virtuali o reali.

Ultimate Team di FIFA 18 2018 World Cup Russia, infatti, non è la copia esatta della versione classica. Per esempio è cambiato il calcolo dell'alchimia, ora legato al paese di origine e al continente che hanno preso il posto, rispettivamente, di Club e Campionato. In questo modo manca una terza variabile per costruire l'affinità di squadra (in FIFA 18 ci sono squadra, nazionalità e campionato che contribuiscono ad essa), ma c'è anche da dire che le combinazioni possibili sono comunque minori, visto che sarà possibile pescare semplicemente i convocati dai vari CT.

L'altro grande cambiamento è l'assenza del mercato di scambio. Tutti i calciatori pescati andranno sfruttati o all'interno della propria formazione o per risolvere le Sfide Creazione Rosa. Non si potranno vendere ad altri giocatori e quindi nemmeno comprare il proprio idolo. Dovremo avere fortuna con lo sbustamento.

ronaldo
Ronaldo, probabilmente, non farà tanta strada, ma non può che essere tra le stelle più attese.

Il nuovo torneo online o la modalità Draft basta per spingerci a comprare nuovi pacchetti, ovvero l'unico modo per espandere la nostra rosa? In teoria no, ma grazie a due accorgimenti EA Sports si è assicurata di attirare l'attenzione dei giocatori di FUT e di annullare la sensazione di star investendo in una sezione che al termine dei Mondiali è senza futuro. Innanzitutto, visto l'esiguo numero di calciatori presenti nel database e la loro caratura superiore, sarà decisamente più semplice pescare carte dal valore molto alto. Durante la prova abbiamo trovato un Pepe, un Douglas Costa e Kolarov, forse non superstar, ma profili che, vista l'atavica sfig...sfortuna che ci attanaglia, in FIFA 18 abbiamo sempre dovuto comprare. Ci sono anche alcune nuove leggende da trovare, come l'ex laziale Klose o il portoghese Deco.

La seconda idea è quella di inserire una carta con la quale si può riscattare un pacchetto dalle medesime condizioni anche nella versione classica di FUT. In questo modo i nostri soldi non saranno "buttati" in una modalità dalla longevità limitata, ma, male che vada, una volta stufi dei mondiali potremo aprire quei pacchetti anche nella modalità principale, consentendoci di progredire anche con la squadra principale. Anche i crediti vinti saranno in comune con FIFA 18 Ultimate Team, aumentando in questo modo l'appetibilità delle sfide e del torneo iridato.

L'unico rovescio della medaglia è che in questo modo le squadre Mondiali saranno piene di Ronaldo, Neymar e tutti gli altri campioni praticamente immarcabili, ponendo ulteriormente l'accento sullo sbilanciamento in attacco di FIFA 18, che farà si che ogni partita si tramuti in un festival del gol.

messi
I tatuaggi e i tagli dei capelli sono stati aggiornati all'ultima moda.

A conti fatti, comunque, brava EA ad aver aggiornato FIFA 18 in maniera completamente gratuita. L'espansione dedicata ai Mondiali Russia 2018 non stravolge FIFA 18, ma aggiunge alcune interessanti opzioni con le quali spezzare l'attesa per FIFA 19 e magari ritrovare la voglia di spendere qualche euro per dei pacchetti di Ultimate Team. Quindi buttateci un occhio, vincere la coppa del mondo o costruire la selezione più forte di tutti i tempi, alla fine, non costa nulla.

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Altri articoli da Luca Forte