Nella giornata di ieri è arrivata una notizia molto attesa dai giocatori PS4, ovvero la data di uscita ufficiale di Days Gone. L'annuncio è stato accompagnato da un nuovo trailer che ha svelato anche delle nuove informazioni, riportate in un post su PS Blog dal creative director, John Garvin.

Stando a quanto emerso, dunque, i giocatori dovranno fronteggiare due nuove minacciose creature che sono state introdotte proprio dal trailer, ovvero i puma, o leoni di montagna, e i corvi infetti, denominati "grami".

Il video, inoltre, introduce anche la fazione chiamata "Requiescat in pace", o RIP, una setta che venera i furiosi, con i suoi membri, "Ripugnanti", che come obiettivo hanno l'eliminazione di chiunque non sia un furioso.

Il creative director, passa poi alla presentazione di tre personaggi che incontreremo nel corso dell'avventura, William "Boozer" Gray, Alkai Turner e Ada Tucker.

Il primo, è una vecchia conoscenza, visto nel primo trailer del 2016, quando impediva a Deacon di "fracassare il cranio di un furioso morto. Dagli smanicati si intuisce che sono entrambi membri (o ex membri) dei Mongrel, i cosiddetti "meticci". Non sono solo amici, sono fratelli." Il personaggio è interpretato dall'attore Jim Pirri, considerato perfetto da Sony Bend per interpretare il ruolo di Boozer, un uomo inflessibile e cinico ma che fa comunque trasparire un sentimento di sincera amicizia nei confronti di Deacon.

Alkai Turner, invece, è descritto come "il trafficante d'armi dell'accampamento di Hotsprings, è interpretato dal fenomenale Jonathan Joss", mentre Ada Tucker, è un'"ex direttrice di una prigione e ora a capo dell'accampamento di Hotsprings, interpretata dall'inimitabile DeeDee Rescher."

Days Gone arriverà il 22 febbraio 2018 su PS4. L'atteso gioco sarà tra i protagonisti dell'imminente E3 2018.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo