Uno dei momenti più alti della conferenza E3 2018 di PlayStation è indubbiamente stato quello dedicato a The Last of Us Part II, nuovo capitolo dell'IP targata Naughty Dog che ha focalizzato l'attenzione dei presenti all'evento e di tutti i fan a casa grazie a un video gameplay estremamente spettacolare e adrenalinico. Una dimostrazione di quanto Ellie sia cresciuta e di quanto la rabbia possa spingerla a trasformarsi in una devastante macchina da guerra.

Il director, Neil Druckmann, e altri membri di Naughty Dog hanno rivelato nuove interessanti informazioni sul gameplay, la data di uscita, la presenza del multiplayer e non solo. Ecco quanto riportato da DualShockers e GameSpot.

1
  • La filosofia principale dietro al gameplay si concentra sulla "tensione". Il team ha lavorato per dare la sensazione che Ellie sia maggiormente connessa all'ambiente di gioco con maggiori interazioni con gli altri elementi come la possibilità di nascondersi sotto le auto. L'obiettivo è rendere l'interazione più realistica e umana.
  • C'è stato un lavoro molto approfondito sull'IA per cercare di rendere i nemici più credibili come esseri umani. C'è maggiore comunicazione e se viene trovato un corpo ci saranno progressivamente sempre più nemici che lo sapranno e che saranno all'erta portando anche all'arrivo di rinforzi. Una piccola chicca? I nemici si chiamano per nome.
  • Il combattimento proporrà molte opzioni in più rispetto al passato. Naughty Dog promette una vera e propria nuova esperienza da questo punto di vista.
  • È stata introdotta la schivata, un elemento portante del nuovo sistema di combattimento melee. Si può anche fare leva sulle superfici per attaccare. Parola chiave: varietà di opportunità.
  • Ellie non sarà mai completamente nascosta. Lo stealth viene definito "analogico". Quanto si è nascosti dipende dall'altezza dell'erba e da altri elementi ambientali. È possibile saltare e questo apre a una maggiore verticalità.
  • Più scelte per il crafting. Sono presenti, per esempio, diversi tipi di frecce.
  • Viene definito un gioco molto grande. Segue ancora una storia lineare ma le ambientazioni sono più ampie in linea con l'etichetta "wide linear" proposta da Druckmann.
  • Ci sono sempre possibili minacce e non c'è una zona che dà la sensazione di essere completamente sicura.
  • Gli infetti ovviamente ci saranno e ci sarà spazio anche per nuove tipologie legate in qualche modo alla storia. Saranno una minaccia letale.
  • La demo è ambientata nella Contea di Jackson dove Ellie partecipa alle ronde per tenere sicura la comunità.
  • Naughty Dog promette antagonisti più umani, complessi e sfaccettati.
  • Nel trailer si parla di un "vecchio", si tratta di Joel. Joel vorrebbe che Ellie non partecipasse alle ronde organizzate da Jessie (il ragazzo mostrato nel trailer insieme a Ellie).
  • Dina è interpretata da Shannon Woodward e ha una relazione con Ellie.
  • La scena del bacio è stata molto complicata da un punto di vista tecnologico a causa dell'attrezzatura per il motion capture e della gestione dei capelli.
  • La data di uscita non verrà annunciata fino a quando il gioco non sarà molto vicino al debutto sul mercato.
  • Il multiplayer con la modalità Fazioni farà il suo ritorno. Non ci sono dettagli ma Naughty Dog lo ha confermato.

Cosa pensate di queste nuove informazioni riguardanti The Last of Us Part II? Il sequel sarà all'altezza del primo acclamato capitolo?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle

Commenti (20)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

The Last of Us Part 2 non sarebbe stato sviluppato se Naughty Dog non avesse avuto nulla di importante da dire

Lo dichiara Neil Druckmann in un'intervista, parlando anche del DLC del primo capitolo "Left Behind".

E3 2018: Neil Druckmann di Naughty Dog incontra Shigeru Miyamoto e corona un sogno vecchio vent'anni

Il vice presidente di Naughty Dog e director di molti titoli dello studio riesce finalmente a incontrare il suo idolo.

le ultime

Arriva Redout: Space Assault, lo spin-off di Redout

Prepariamoci per la corsa allo spazio.

Take Two rifila qualche stoccata a Ubisoft e EA

"Date un'occhiata alla nostra qualità, rispetto alla loro"

ArticoloHitman 2 - prova

Nessuno può fermare la morte. L'agente 47 è tornato.

Nvidia lancerà le GPU di prossima generazione entro il 2018?

Power Logic lo lascia intendere in un'intervista.

Pubblicità