The Last of Us Part 2, già analizzato nella nostra anteprima, è stato uno dei grandi protagonisti dell'E3 2018 di Sony. Il nuovo episodio si è mostrato in un gameplay trailer veramente straordinario e, ora, gli sviluppatori hanno fornito qualche informazione in più all'E3 Coliseum.

Nello specifico, come segnala Dualshockers, hanno preso la parola Kurt Margenau e Anthony Newman di Naughty Dog:

Ellie non ha la stazza e la forza di Joel, quindi il suo stile di combattimento è più creativo e agile, ma altrettanto letale.

Il sistema stealth funziona combinando la densità del fogliame e la posizione di Ellie (accovacciata o chinata) per determinare quanto è visibile. È un sistema più sfumato rispetto ai giochi del passato.

Il nuovo gioco migliora le scelte strategiche disponibili per i giocatori, ma anche l'intelligenza artificiale è stata migliorata rispetto al primo gioco, con i personaggi che si coordinano costantemente tra loro, trasmettono le loro informazioni e si riferiscono l'un l'altro per nome. Sono rappresentati veri umani intelligenti. D'altra parte, Ellie è diventata ancora più capace nel combattimento e nel crafting. Entrambi questi elementi allo stesso tempo aumentano la tensione. I giocatori devono usare la strategia e utilizzare tutte le risorse a loro disposizione per superare i nemici ora molto più intelligenti.

Naughty Dog ha cercato modi per rendere più profondo e più complesso il corpo a corpo. Dando al giocatore una nuova opzione difensiva hanno aggiunto un'intera dimensione al combattimento. Il giocatore può gestire più nemici contemporaneamente.

thelastofuspart2_ds1_670x432_constrain

Ogni volta che Ellie schiva, c'è un sistema complesso che analizza la direzione dei colpi, allo stesso tempo i nemici usano armi e mosse diverse. Possono interagire con l'ambiente e con Ellie in vari modi.

Uno degli obiettivi è dare ai giocatori molte opzioni in combattimento, e una di queste è non combattere. A seconda dello spazio e della trama, il team vuole incoraggiare i giocatori a scegliere il loro stile di gioco. La fuga è una possibilità, e ogni livello ha luoghi in cui è possibile fuggire. Lo scontro, quindi, non è l'unica opzione. I nascondigli e le vie di fuga sono costruiti in tutti i livelli, questo si ricollega alla demo mostrata, molto aperta.

Ci saranno upgrade per le armi e ci sarà la possibilità di elaborare diversi tipi di munizioni.

Gli infetti sono ancora una grande minaccia e ce ne saranno di nuovi nel nuovo gioco.

Il team sta perseguendo un'idea di continuità con il level design: le linee tra gli spazi di combattimento e gli spazi dove non si combatte sono "sfocate" . Non saprete mai veramente dove sarete in pericolo. C'è un costante senso di minaccia.

The Last of Us Part 2 arriverà su PS4, al momento non è stata comunicata una data di uscita.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

The Last of Us Part 2 raggiungerebbe traguardi strabilianti a livello di animazioni

Jonathan Cooper‏, animatore del gioco, è rimasto spiazzato davanti ad un incredibile traguardo raggiunto nel titolo.

The Last of Us Part 2: il multiplayer includerà la personalizzazione dei personaggi e uno store in-game

Da un annuncio di lavoro emergono alcuni dettagli sulla componente multiplayer del gioco di Naughty Dog.

Gli sviluppatori rivelano i loro giochi PS4 più attesi

Nomi come The Last of Us Part II, Resident Evil 2, Anthem, Dreams e tanti altri.