C'è una ragione molto buona, anche se ovvia, per cui Sony non consente il gioco multipiattaforma con Xbox o Nintendo.

Come riporta VG247.com, John Smedley, ex presidente di Sony Online Entertainment - attualmente in Daybreak Games - ha affrontato la questione del disinteresse di Sony nel consentire il gioco multipiattaforma tra PlayStation e Xbox One o Nintendo Switch.

Secondo Smedley, si è trattato solamente di soldi. "Quando ero alla Sony, la ragione dichiarata internamente era il denaro", ha rivelato su Twitter. "Non gli piaceva che qualcuno acquistasse qualcosa su una Xbox e venisse usato su una PlayStation. Semplice. Sembrerà un motivo stupido, ma è così. "

Tuttavia, in seguito, Smedley sembrava comunque positivo che questa posizione potesse cambiare con una pressione sufficiente.

Dall'inizio di questa discussione, iniziata con il caso di Rocket League, Sony è rimasta irremovibile nel suo rifiuto di consentire il cross platform play con PS4. Non solo, gli oggetti acquistati su PS4 che supportano la funzione (come le skin di Fortnite) rimangono bloccati sull'account.

fortnite_switch_e3_2018_3

Che ne pensate? Sony cambierà idea prima o poi?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.