Remedy ha annunciato il suo nuovo gioco all'E3 di quest'anno: Control, uno sparatutto in terza persona che sembra avere, almeno visivamente, più di una sorprendente somiglianza con Quantum Break, altro titolo sparatutto in terza persona di Remedy dove si può manipolare il tempo, lanciato per Xbox One nel 2016. Parlando con GamingBolt, lo studio ha affrontato queste somiglianze visive.

"È lo stesso motore, lo stesso team. Quindi avrà alcune somiglianze, ma sono molto, molto diversi", ha detto Thomas Puha, responsabile delle comunicazioni di Remedy. "Quantum Break era molto lineare e Control è molto più aperto. È molto più oscuro. La nostra direzione artistica è completamente diversa da Quantum Break. Voglio dire, sì, sono in terza persona e, sì, ci sono poteri e abilità in entrambi i giochi, ma state tranquilli, sono molto diversi."

Control9_768x432

Remedy ha poi confermato che in Control il focus sarà sul gameplay e non saranno inclusi intermezzi live action:

"In Quantum Break, le nostre azioni influenzavano anche l'andamento dello show, riuscire a fare una cosa del genere è stato incredibile per noi, tuttavia adesso vogliamo proporre un'esperienza basata sul gameplay, raccontare la storia del gioco in modi differenti. Ci saranno molte meno interruzioni, gli utenti potranno giocare secondo i propri ritmi, e ciò è davvero importante per noi".

Che ne pensate?

Vi ricordiamo che Control arriverà il prossimo anno su PS4, Xbox One e PC.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo