Playerunknown's Battlegrounds ha perso su Steam la metà dei suoi giocatori da gennaio 2018

Che il crollo dei giocatori sia causato dalla cannibalizzazione di Fortnite?

Prosegue senza tregua il crollo verticale della base installata di Playerunknown's Battlegrounds su Steam, dopo che il gioco aveva raggiunto nello scorso gennaio l'incredibile quota di 3,2 milioni di giocatori, il picco più alto mai raggiunto dal Battle Royale di Bluehole.

Come segnala VG24/7, attualmente la media dei giocatori è fissata a 1,7 milioni, quasi la metà dell'incredibile ammontare risalente ai fasti di gennaio. Fortnite ha in qualche modo cannibalizzato il celebre concorrente, ma un calo così drastico è difficile da spiegare considerando che i due Battle Royale non condividano proprio tutto e che gli sviluppatori di PUBG abbiano finalmente dato una spinta consistente al supporto del gioco, rendendo disponibili nuove mappe e nuovi contenuti più frequentemente di prima.

PUBG1

Insomma, quale futuro aspetta per Playerunknown's Battlegrounds? Siete convinti che i numeri saranno destinati a scendere ancora?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza