Epic Games fa causa a un ex dipendente per aver condiviso in anticipo i dettagli sui meteoriti di Fortnite

La compagnia sostiene che sia stato violato un accordo di non divulgazione. 

Epic Games sostiene che un ex dipendente abbia violato un accordo di non divulgazione, condividendo in anticipo i dettagli sui meteoriti di Fortnite.

Mentre erano tutti entusiasti dell'evento di Fortnite con protagonisti questi meteoriti, qualcuno in casa Epic Games stava preparando un'azione legale e ora lo studio ha intentato causa contro Thomas Hannah, un ex dipendente che ha violato un accordo di non divulgazione.

Secondo la causa, come riporta a IGN, il quality assurance tester Hannah ha avuto accesso a informazioni riservate riguardanti eventi futuri. La denuncia afferma che l'ex dipendente avrebbe condiviso queste informazioni con Adam DiMarco, che ha divulgato i dati tre settimane dopo l'ultimo giorno di Hannah a Epic.

Queste fughe di notizie - pubblicate su un thread reddit ora cancellato - affermavano che i meteoriti avrebbero colpito Magazzino Muffito e che Fortnite avrebbe visto l'introduzione di skin dedicate ai supereroi.

fortnite_600x429

Hannah ha presentato una risposta alla causa che nega molte delle affermazioni di Epic. Nello specifico, afferma che, interrogato da DiMarco sull'evento delle meteore, avrebbe fornito delle risposte dal carattere molto vago.

Come per qualsiasi questione legale, potrebbero essere necessari mesi per risolvere la vicenda, ma ovviamente vi forniremo gli aggiornamenti non appena sarà possibile.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza