Non solo Anthem, Dragon Age e Mass Effect: BioWare vorrebbe creare giochi più piccoli e sperimentali

Casey Hudson e Mark Darrah vogliono seguire anche strade diverse.

Il prossimo grande progetto di BioWare è, come tutti sappiamo, Anthem ma la compagnia non vuole adagiarsi sugli allori. Sappiamo che un nuovo Dragon Age dovrebbe essere in sviluppo e poi c'è sempre un Mass Effect che nonostante Andromeda difficilmente verrà abbandonato per sempre. I vertici della software house vorrebbero però anche seguire strade diverse.

Lo hanno confermato il general manager Casey Hudson e l'executive producer di Anthem, Mark Darrah, in un'intervista pubblicata da Game Informer. Il desiderio sarebbe quello di concentrarsi anche su progetti più piccoli e sperimentali.

"Penso che considerando alcune cose che arriveranno in futuro, il modo in cui in BioWare sta lavorando e quello in cui sta lavorando EA, inizi a esserci l'opportunità per noi di realizzare cose che siano più sperimentali. Mi piacerebbe arrivare a un punto in cui sì, stiamo realizzando il nostro prossimo grande progetto ma forse stiamo anche creando qualche esperimento. Voglio arrivare al punto in cui potremo realizzare qualcosa di equivalente ai corti del mondo cinematografico e affermare al pubblico "Hey abbiamo una manciata di idee creative che vogliamo pubblicare, provate questo e date un'occhiata a quest'altro" e poi vedere ciò che le persone apprezzano sul serio".

1

Darrah parla della necessità di diversificare:

"I publisher tripla A possono iniziare a diversificare dal punto di vista delle dimensioni dei propri giochi. Realizzare esperienze grandi e gigantesche ma anche iniziare a pubblicare alcune esperienze più piccole che siano consumabili più velocemente. Penso che ci siano delle cose realizzabili nello spazio indie che sono off limits solo perché le aspettative delle persone crescono non solo in relazione al budget ma anche in relazione al nome dello studio coinvolto. Penso che ci possa essere un compromesso. Ho sentito la definizione di "AAA indie" che è una sorta di produzione dal valore elevato ma più piccola e con un budget minore".

Vi piacerebbe vedere BioWare alle prese con progetti più sperimentali e contenuti che magari potrebbero dare libero sfogo all'estro di una software che, secondo molti, negli ultimi anni si sta lentamente perdendo?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Gli sviluppatori di Hitman al lavoro su una nuova IP

Non solo Hitman 3 per IO Interactive.

L'uscita di GTA 6? Secondo un analista è ancora molto lontana

Non dobbiamo aspettarci a breve un nuovo capitolo dell'amata serie di Rockstar.

Su Pokémon GO sono diversi i Pokémon shiny apparsi in tutto il mondo

Il Pokémon GO Fest di Dortmund sta coinvolgendo allenatori di tutto il mondo.

Articoli correlati...

Il gioco di Dune di Funcom sarà un'ambiziosissima evoluzione di Conan Exiles

La compagnia ha anche iniziato a parlare di alcuni progetti segreti.

ArticoloFortnite scompare nel nulla e riscrive la storia - editoriale

Epic Games raduna 7 milioni di persone e torna in vetta a tutte le classifiche di engagement.

Hideo Kojima non realizzerebbe mai un battle royale, anche se sarebbero soldi facili

Il creatore di Metal Gear dice la sua sul fenomeno del momento.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza