In questo capitolo di Detroit: Become Human, Markus, Simon, North e Josh entrano negli uffici dell'emittente televisiva con sede alla Stratford Tower per trasmettere un messaggio all'umanità.

In particolare la seconda parte del capitolo richiede al giocatore di prendere delle decisioni importanti in un lasso di tempo brevissimo e per questo motivo ora vi spieghiamo come sbloccare i vari finali e quali sono le scelte chiave a cui prestare attenzione.


Detroit: Become Human - tutte le sezioni della guida


Qui potete accedere alla pagina principale della nostra guida di Detroit: Become Human, in cui trovare tanti trucchi e consigli!

La lista delle sezioni specifiche della guida:

Detroit: Become Human - la guida completa per ogni capitolo


1

Detroit: Become Human - le scelte chiave del capitolo "La Stratford Tower"

Tutta la prima parte del capitolo è molto lineare e non ci viene mai chiesto di compiere delle scelte chiave con importanti conseguenze sul futuro.

Il primo momento in cui effettivamente al giocatore viene messo in mano il futuro di Markus e degli altri androidi è quando si raggiunge l'ultimo piano della Stratford Tower e ci si imbatte nelle due guardia che controllano l'ingresso alla sala di trasmissione.

Assalto o Espediente?

Questa è la prima importante scelta che ci troviamo a compiere e abbiamo pochissimo tempo per decidere:

  • Espediente - questa è la scelta pacifica, che non mette a rischio la vita di nessuno e non ha conseguenze negative sull'opinione pubblica e quindi sui capitoli successivi. Basta quindi premere cerchio, avvicinarsi alle guardie, estrarre la pistola e completare il QTE per metterle fuori gioco e risolvere pacificamente la situazione.
  • Se esitate - se però scegliete di utilizzare l'espediente, ma esitate nel momento in cui vi viene data la possibilità di estrarre la pistola, allora la situazione potrebbe diventare rovente. Le guardie infatti avvertiranno la sicurezza, North le attaccherà uccidendole e Simon rimarrà ferito.
  • Assalto - premendo X invece, sceglierete di attaccare direttamente voi le guardie. Anche in questo caso, se esitate nell'estrazione della pistola, allerterete le guardie che avviseranno la sicurezza. Altrimenti dovrete compiere un'altra scelta importante: sparare prima alla guardia con il telefono o a quella con l'arma.
  • Sparare alla guardia con il telefono - sparando alla guardia con il telefono impedirete che questa chiami rinforzi, ma lascerete che la guardia con l'arma faccia fuoco, ferendo così Simon.
  • Sparare alla guardia con l'arma - se invece decidete di sparare alla guardia con l'arma, eviterete che Simon venga ferito, ma lascerete che la guardia con il telefono avvisi la sicurezza della vostra presenza.

Qualunque siano state le vostre scelte, ora potete procedere ed entrare nella sala di trasmissione. Una volta dentro, uno degli addetti alla sala di trasmissione riuscirà a mettersi in fuga. Cosa fare a questo punto?

  • Spara - uccidere l'addetto in fuga significherà perdere consensi nei confronti dell'opinione pubblica, con un impatto importante sui capitoli successivi. D'altra parte però, se siete riusciti a non allertare le guardie nella sezione precedente, l'addetto non avviserà la sicurezza.
  • Risparmia - decidendo di non uccidere l'addetto, questo darà l'allarme alla sicurezza o velocizzerà l'arrivo della SWAT. Perlomeno non avrete sulla coscienza un essere umano e l'opinione pubblica sarà più facilmente dalla vostra parte.

Ora è il momento di fare il vostro discorso di fronte all'umanità. Le differenti argomentazioni che userete potrebbero avere un impatto diverso sull'opinione pubblica, in particolare la conclusione del vostro discorso.

  • Conclusione "Pace" - terminare il proprio discorso in maniera pacifica avrà delle conseguenze positive sull'opinione pubblica e renderà più semplice portare avanti una rivoluzione non violenta.
  • Conclusione "Determinato" - terminare invece il discorso in maniera determinata allontanerà l'opinione pubblica dalla vostra causa.

A questo punto, se avete insospettito le guardie all'ingresso della sala di trasmissione, se avete optato per l'assalto e avete sparato alla guardia armata o se avete lasciato fuggire l'impiegato, la SWAT farà irruzione nella sala. Solo in questo caso, quindi, vi troverete a dover compiere alcune scelte.

L'agente SWAT spara a Simon e potete decidere di:

    A questo punto avete raggiunto il tetto dell'edificio. Se Simon è ferito e non riesce a camminare da solo avete solo due possibilità di fronte a voi, entrambe con conseguenze sui successivi capitoli:

      Anche la corsa verso il vuoto prevede una sorta di scelta. Se infatti attendete troppo tempo, prima di gettarvi giù con il paracadute, Markus verrà ferito e North lo soccorrerà. Anche questo evento ha conseguenze sui successivi capitoli.

Detroit: Become Human - guida ai finali del capitolo "La Stratford Tower"

2

Dopo aver compreso le scelte che si possono compiere, è facile anche intuire quali possono essere i tre epiloghi di questo capitolo e come sbloccarli.

Finale 1 - Il gruppo fugge ma Simon viene lasciato indietro

Per sbloccare questo obiettivo è sufficiente lasciare che i rinforzi vengano chiamati e che quindi la SWAT intervenga, ferendo Simon e scegliendo infine di non ucciderlo sul tetto.

Per far sì che la SWAT venga chiamata e sufficiente far insospettire le guardie che proteggono la sala di trasmissione o lasciare in vita l'impiegato che scappa dalla sala.

Finale 2 - Il gruppo fugge

In questo caso tutto il gruppo, compreso Simon, riesce a fuggire. Per sbloccare questo finale è quindi necessario impedire che qualcuno chiami i rinforzi. Per farlo è necessario usare l'espediente (senza fallire) con le guardie che proteggono la sala di trasmissione e sparare all'impiegato in fuga.

Finale 3 - Il gruppo fugge ma Simon viene distrutto

Per far morire Simon è sufficiente far intervenire la SWAT e non intervenire oppure scegliere di sparargli sul tetto.

Riguardo l'autore

Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Redattore

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s'è avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora è rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Altri articoli da Pier Giorgio Liprino

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti