Il porting Xbox One di Nier Automata al banco di prova - analisi comparativa

Xbox One X riesce a fornire la migliore esperienza console del gioco?

Nier Automata è stato annunciato da Microsoft alla sua conferenza E3, e l'annuncio di questo porting si attendeva con entusiasmo da tempo. Il gioco è da poco arrivato sulla piattaforma Microsoft e le nostre prime analisi suggeriscono che la versione Xbox One X sarà la migliore tra tutte. Infatti, la lista dei titoli Microsoft X-enhanced indica che tale versione fornisce un'esperienza 4K ultra HD (con HDR), un sostanziale boost rispetto ai 1080p della versione PS4 Pro. Ma l'upgrade è davvero notevole come sembra?

Le nostre prime analisi si sono basate su una versione specchiata della demo disponibile per PlayStation 4, che offre tutto il primo livello oltre il prologo. Si tratta di un banco di prova abbastanza valido per impegnare a fondo l'engine, offrendo un intero stage con diversi scenari da esplorare ed anche degli incontri con dei boss. È immediatamente chiaro che c'è un vantaggio di risoluzione in favore di Xbox One X, che rende le immagini decisamente più nitide. Ma è 4K nativo? Sulla carta si tratta di una bella impresa da sostenere, visto che Nier Automata è davvero un gioco impegnativo per le GPU.

Affermiamo ciò non solo per la risoluzione 1080p, che è relativamente bassa per gli standard di PS4 Pro, ma anche perché è pure difficile ottenere buone performance con la versione PC. A distanza di un anno, questa release ha infatti ancora dei problemi, molti dei quali fortunatamente sono stati risolti con la FAR mod, ma indubbiamente il sistema di illuminazione globale utilizzato in Nier Automata è incredibilmente pesante sulle risorse GPU. La FAR mod è in grado di ridurre le impostazioni grafiche senza impattare sulla qualità visiva, e al momento rappresenta l'unico modo per far girare il brillante gioco di Platinum Games a un frame-rate costante di 60fps e risoluzione 4K su una scheda video del calibro della GTX 1080 Ti.

Di conseguenza, questo rende l'idea di un gioco a pieno 4K su Xbox One X decisamente inverosimile, e guardando attentamente il materiale a nostra disposizione, ci sono punti in cui è evidente l'utilizzo di un algoritmo di ricostruzione temporale, con dettagli extra estrapolati partendo da una risoluzione base minore. Ma quello che sta succedendo qui è abbastanza difficile da decifrare, visto che c'è un sacco di rumore nelle immagini, il che ci fa supporre che sia in gioco una tecnica simile all'hack MSAA utilizzato in Rainbow Six Siege, ed anche un'interpolazione verticale per alcuni effetti che fa supporre che in alcuni punti Nier Automata giri a risoluzione dimezzata 1920x2160. In movimento, tutto ciò tiene bene in diverse aree, ma le scene ad alto contrasto presentano artefatti e seghettature. Si tratta senza dubbio di una delle tecniche di ricostruzione meno efficaci che abbiamo visto, e confrontando le immagini a quelle a 4K nativo della versione PC, non si ha proprio la sensazione di un'esperienza ultra HD, ma solo un po' più nitida rispetto alla versione PS4 Pro.

Uno sguardo a 4K della demo Xbox One X di Nier Automata vista all'E3 2018.

Oltre a un'immagine più pulita rispetto alla versione PS4 Pro, ci sono però ulteriori miglioramenti. Che sia dovuto a una risoluzione base maggiore o a un numero maggiore di campionamenti, il filtraggio delle texture appare migliore, mentre il motion blur per-object è mantenuto con l'aggiunta di un blur per il movimento alla telecamera. La qualità delle ombre dinamiche sembra un pelo più impastata su X, ma è difficile da notare nell'intensità dell'azione. La questione è piuttosto se la versione Xbox One X sia in grado di fornire un'esperienza fluida a 60fps nonostante gli upgrade grafici.

La risposta quindi, almeno basandoci sulla demo, è negativa, ma l'esperienza generale è comunque fluida. Da questo punto di vista, la versione X di Nier Automata sembra simile a quella Pro, perdendo dei fotogrammi nelle scene più dense di effetti pesanti. Per le comparazioni scena per scena dovrete aspettare delle analisi più approfondite, ma la demo suggerisce che le performance generali sono superiori su X, e lo stuttering occasionale visto nella versione PlayStation sembra scomparso. Ma nelle epiche battaglie coi boss, dense di effetti particellari ed esplosioni, ci potrebbe essere solo un vantaggio minore rispetto alla versione Pro, ma questo aspetto lo approfondiremo meglio più avanti nel gioco finale.

Quello che non abbiamo ancora avuto modo di analizzare è lo stesso codice su Xbox One S, ed è importante. Dopo tutto, i vantaggi della versione PS4 Pro rispetto alla console base sono numerosi: risoluzione che passa da 900p a 1080p, introduzione del motion blur, texture filtering e anti-aliasing migliorati e un incremento delle performance. Lo sviluppo di Nier Automata si è basato sulla versione standard della PlayStation 4 come porta d'ingresso, quindi come potrà comportarsi la GPU meno potente della Xbox One S con un gioco così pesante è sicuramente interessante da verificare.

In ogni caso, questo non cambia il fatto che un titolo finora esclusivo per le console PlayStation, un gioco davvero brillante, sia arrivato sulla piattaforma Xbox One, ed è una buona notizia per tutti. Si tratta di una delle release del 2017 preferite dal Digital Foundry e per quanto abbiamo visto finora, l'esperienza su Xbox One X sembra davvero buona, anche se non proprio perfetta.

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

Diablo 4 confermato attraverso la pubblicità di un nuovo artbook?

Spunta un nuovo indizio per il possibile gioco.

Vampire: The Masquerade - Swansong annunciato ufficialmente con tanto di finestra di lancio

Ecco tutti i dettagli del nuovo titolo di Big Bad Wolf e Bigben.

ArticoloI segreti di Falcom, lo sviluppatore giapponese di RPG più longevo di sempre - articolo

La serie Trails ha segnato la svolta. Ed è in arrivo in occidente il terzo capitolo di Cold Steel.

Vampire: The Masquerade - Coteries of New York ha una data di uscita per PC e Nintendo Switch

Non solo, Draw Distance e Paradox potrebbero portare il gioco anche su PS4 e Xbox One.

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza