Take-Two non esclude la Battle Royale per Red Dead Redemption 2

Ma il CEO della compagnia assicura che nessuno vuole creare un clone di Fortnite.

Il comparto multiplayer dell'attesissimo Red Dead Redemption 2 è stato oggetto di numerose speculazioni, specialmente la questione riguardante la presunta introduzione della modalità Battle Royale.

Il CEO della compagnia Strauss Zelnick però assicura: "Nessuno vuole creare Fortinite."

Come riporta SegmentNext Zelnick ha affermato che in passato sono state usate le meccaniche da Battle Royale e che naturalmente non si può escludere che possano essere introdotte meccaniche di questo tipo. Il tutto senza stravolgere il titolo:

"Abbiamo sfruttato meccaniche Battle Royale in precedenza. Non lo escluderei, ma ogni caratteristica introdotta dovrebbe essere messa al servizio dell'esperienza di gioco e focalizzata sul consumatore. Dal nostro punto di vista non dovrebbe essere guidata dai ricavi. Se una modalità è troppo derivativa si ha praticamente la certezza di non avere successo, perché nessuno è alla ricerca di un clone di Fortnite. Magari avessimo Fortnite, ma non è così, quindi il desiderio di averlo non può essere d'aiuto."

red_dead_redemption_2_trailer_3_screencap_25_1920.0

"Ci sono momenti in cui si può scegliere di essere derivativi per una piccola porzione del gioco, ma penso ci sia troppa enfasi su determinate domande, come ad esempio quella di prendere esempio da Fortnite. La risposta è assolutamente negativa. Se trasformassimo un gioco non ancora uscito in una versione triste e annacquata di Fortnite di sicuro non funzionerebbe, oltre ad essere imbarazzante per il nostro brand."

Cosa ne pensate delle parole del CEO di Take-Two?

Leggete Red Dead Redemption 2 - tutto quello che sappiamo per scoprire tutti i dettagli sul gioco.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza