Sumo Digital: "non siamo noi a decidere quando mostrare un videogioco"

"I consumatori non si preoccupano della lunghezza dello sviluppo"

In occasione di un'intervista, Paul Porter di Sumo Digital si è espresso in merito alla creazione di titoli tripla A come Crackdown 3, per fare un esempio.

Come riporta WCCFtech Porter ha parlato di come non sia la sua compagnia a decidere quando mostrare un videogioco come Crackdown 3:

WCCFcrackdown32

"Alla fine di tutto, mostriamo i giochi quando i publisher sono pronti, perché la decisione semplicemente non spetta a noi."

"Come sempre, è difficile fare interviste come questa perché non posso divulgare troppi dettagli sui progetti attualmente in ballo presso Sumo. A tratti, è frustrante."

"Come consumatore, non ti importa quanto ci vuole per realizzare un gioco o quale sia stato il 'viaggio' da esso compiuto. Ti importa che il gioco sia buono, questa è la cosa importante. Noi vogliamo lavorare a giochi di cui andremo fieri, a giochi che giocheremmo in prima persona."

E voi come la pensate al riguardo? Quando pensate possa giungere Crackdown 3?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Death Stranding: svelate le cover della Standard Edition e dello Steelbook

Ecco la sorpresa di Hideo Kojima per il San Diego Comic-Con 2019.

Sky: Children of the Light arriverà a brevissimo su PC e console

Il mobile è solo l'inizio per la nuova opera dei creatori di Journey.

Sembra che molto presto Anthem riceverà i tanto richiesti Cataclisma

BioWare assicura però che gli strani tentacoli avvistati non fanno parte dell'aggiornamento.

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza