Il principale portavoce di Bethesda Softworks ha rilasciato recentemente un commento molto esplicito a Game Informer: le piattaforme che non consentono il cross-play potrebbero essere tagliate fuori dal lancio di The Elder Scrolls: Legends alla fine di quest'anno. Sebbene Pete Hines non nominasse specificamente PlayStation, Sony o PlayStation 4, non c'è altra console che possa ostacolare il gioco multipiattaforma.

Come riporta Polygon, al QuakeCon 2018, Hines ha dichiarato a Game Informer che le aspettative di Bethesda "sono essenzialmente non negoziabili". The Elder Scrolls: Legends è attualmente attivo e compatibile con PC Windows, Mac, iOS e Android. Hines ha detto che Bethesda sta ancora discutendo la questione con i suoi partner di piattaforma, che in pratica significa con Sony.

"Non possiamo parlare di una versione di Legends, in cui porti i tuoi progressi con te e un'altra versione in cui ti trovi all'interno di quell'ecosistema o fuori da tutto il resto. Questo è contrario alle nostre aspettative".

Alla fiera E3 2018, Bethesda Softworks ha annunciato che The Elder Scrolls: Legends sarebbe arrivato su Nintendo Switch, PlayStation 4 e Xbox One alla fine di quest'anno. Bethesda ha specificato che i progressi compiuti su PC e sulle edizioni mobile passeranno su console, tramite l'account Bethesda.net dei giocatori.

"Questa è la nostra intenzione. E questo è il nostro messaggio", ha detto Hines a Game Informer. "Non specifico per nessuno in particolare. Questo è ciò che stiamo facendo, ciò di cui abbiamo bisogno e ciò che intendiamo fare".

ESLegends

I giochi per PlayStation 4 hanno già collaborato con versioni PC in passato, ma Hines è sembrato piuttosto chiaro affermando che qualsiasi edizione console di The Elder Scrolls: Legends dovrà collaborare con l'account Bethesda.net dell'utente, che includerà anche il gioco su Switch e Xbox One. Questo genere di cose, come sappiamo, ha causato grossi problemi all'inizio di questa estate, quando gli account di Fortnite utilizzati su PlayStation 4 sono stati successivamente bloccati su Xbox One e su Switch.

Sony non ha ancora cambiato la sua posizione sul cross-play tra console. Poco fa Shawn Layden, presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, affermò che l'azienda stava lavorando per trovare una soluzione.

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.