Con gli annunci che Microsoft ha lanciato dal palco della propria conferenza all'E3 2018, la compagnia ha voluto rinnovare il proprio impegno nelle esclusive per PC e dispositivi Xbox accogliendo sotto la propria ala 5 studi di sviluppo, Playground Games, Undead Labs, Compulsion Games, The Initiative e non per ultimo Ninja Theory, autore dell'apprezzatissimo Hellblade: Senua's Sacrifice.

In una intervista concessa a GamesIndustry.biz, il capo dei Microsoft Studios Matt Booty ha potuto svelare alcuni elementi della strategia di Microsoft nell'acquisizione di nuovi studi, svelando che gli annunci all'E3 2018 potrebbero essere solo l'inizio di una lunga campagna di arricchimento degli Studios.

"Abbiamo cominciato a cercare dei team costruiti attorno a delle personalità creative", spiega Booty, "ad esempio quello che ci è piaciuto di Ninja Theory è che lo studio orbiti in maniera evidente attorno a idee e creatività".

Microsoft_Studios

Per Booty, il Game Pass è cruciale nella strategia di Microsoft, e i nuovi studi dovranno occuparsi di realizzare qualcosa che si adatti al servizio in abbonamento. "Sono interessato a studi che si possano adattare a questo criterio, dei team di 50/100 persone che sviluppino giochi ogni 2 o 3 anni, realizzando contenuti che possano essere interessanti per i sottoscrittori del Game Pass."

Volendo prendere come modello per il Game Pass il servizio Netflix, il fattore temporale della pubblicazione dei videogiochi assume importanza, con titoli che possano alternarsi nel Game Pass ogni 2 anni come le serie TV di successo.

Insomma, sembra che Microsoft sia pronta ad allungare la lista dei team dei Microsoft Studios in futuro, seguendo una strategia piuttosto definita. Che ne pensate delle parole di Matt Booty? Pensate che Microsoft annuncerà altri studi nel prossimo futuro?

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!