Aggiornamento: Nuovi aggiornamenti confermano almeno in parte alcune informazioni trapelate nelle scorse ore. Lo sceriffo della contea di Duval, Mike Williams, ha confermato che l'omicida/suicida era effettivamente un partecipante al torneo, il ventiquattrenne David Katz. Le vittime della sparatoria confermate ufficialmente sono tre Katz incluso mentre altre nove persone sono state ricoverate negli ospedali locali per ferite da armi da fuoco. Tutti i feriti fortunatamente si trovano in condizioni stabili.

David Katz era conosciuto nel panorama eSport anche come "Bread", "Slice Bread" e "ravenschamp" e rappresentava i Buffalo Bills. Nella foto qui di seguito potete vederlo sulla destra.

1

News originale: Le informazioni sono ancora frammentarie ma tutte le fonti confermano una vera e propria tragedia, l'ennesima sparatoria negli USA che in questo caso ha come sfondo un torneo di Madden NFL 19 tenutosi in quel di Jacksonville, Florida.

Polygon ha raccolto diverse fonti che confermano una sparatoria, nella mattina di ieri 26 agosto, che avrebbe causato la morte di 4 persone mentre l'ufficio dello sceriffo di Jacksonville per il momento conferma solamente la presenza di più vittime tra cui lo stesso sospettato che avrebbe dato il via alla sparatoria e che dopo aver aperto il fuoco si sarebbe tolto la vita.

Su Twitter è stato condiviso un video che mostra i momenti dell'attacco. Il grosso dei contenuti è prettamente audio ma in ogni caso non possiamo che sottolineare come il filmato contenga indubbiamente del materiale molto disturbante.

Nel video sono visibili Wesley "Joe Rice" Gittens e Eli "True" Clayton alle prese con il proprio match quando un puntino rosso (probabilmente un mirino laser) compare brevemente su Clayton poco prima che il materiale video scompaia lasciando spazio solamente all'audio della sparatoria. Si sentono ben nove spari e ovviamente una inevitabile escalation di panico, urla e poi ancora altri spari. Il torneo di classificazione per l'evento Madden Classic sponsorizzato da EA Sports si stava tenendo al GLHF Game Bar di Jacksonville Landing.

Ulteriori aggiornamenti provenienti dal Los Angeles Times e confermate anche da altre fonti come il reporter specializzato in eSport Rod Breslau, rivelano che il sospetto era un giocatore che partecipava al torneo e che aveva perso. Lo Sceriffo Mike Williams ha solamente rivelato che il sospetto avrebbe agito da solo e che si tratterebbe di un maschio bianco.

WJXT-TV ha parlato di 4 morti e 11 feriti di cui non si conoscono in dettaglio le condizioni ma naturalmente solo le dichiarazioni ufficiali della polizia potranno effettivamente fare chiarezza da questo punto di vista. Diversi giocatori professionisti hanno raccontato la propria esperienza su Twitter e in particolare colpiscono le parole di Drini Gjoka e Chris "Dubby" McFarland, colpiti rispettivamente al pollice e di striscio alla testa. Entrambi sono ovviamente molto scossi ma sottolineano di essere stati estremamente fortunati.

Naturalmente continueremo a seguire una vicenda che ha scosso tutta la comunità di Madden, degli eSports e ovviamente gli interi Stati Uniti.

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle