Civilization 6 non è il solo titolo popolare su PC in arrivo su Nintendo Switch. Anche il famoso gestionale Cities: Skylines è in arrivo sull'ibrida Nintendo, anzi per la verità è già arrivato ed è da oggi disponibile.

Come riporta Gamingbolt, questa versione di Cities: Skylines include al suo interno tutte le espansioni precedentemente pubblicate, se dal lato delle meccaniche parliamo di un gameplay consolidato e molto divertente, viene però da farsi qualche domanda sul lato tecnico.

2

E' infatti risaputo che il titolo soffre di piccoli cali di prestazione (in presenza di agglomerati urbani molto estesi) anche sulle altre console come PS4, come si comporterà quindi su un hardware come Nintendo Switch? Potrebbe sembrare una sciocchezza ma per molti utenti è un fattore essenziale che potrebbe determinare l'eventuale acquisto (o non) del titolo.

Ricordiamo che Cities: Skylines è già disponibile su PC, Mac, Linux, Xbox One, PS4, e da oggi su Nintendo Switch.

Cosa ne pensate? Acquisterete Cities: Skylines per Nintendo Switch?

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

Cities: Skyline Xbox Edition - recensione

Roma non è stata costruita in un giorno, ma che noia aspettare!

Cities Skylines: l'espansione Mass Transit arriva a sorpresa su console

Il contenuto era stato reso disponibile su PC in precedenza.

Aggiunti Cities: Skylines, Darksiders e Rime al catalogo di Origin Access

Si amplia la proposta offerta dal servizio di EA.

le ultime

Soulcalibur 6: annunciata una beta per il prossimo weekend

Se ve lo stavate chiedendo parteciperà anche Geralt.

RaccomandatoBenQ EL2870U - recensione

Il monitor 4K HDR con il miglior rapporto qualità/prezzo oggi sul mercato.

Devil May Cry 5: confermato il multiplayer online fino a 3 giocatori

Ma il single-player rimane il focus principale.

L'industria videoludica è vicina alle persone colpite dalla bancarotta di Telltale e Capcom

Capcom Vancouver e Telltale Games chiudono i loro studi e moltissimi professionisti si ritrovano senza lavoro.

Pubblicità