Smash Bros. Ultimate: Nintendo avvera l'ultimo desiderio di un malato terminale di cancro

Il ragazzo ha chiesto di poter provare il titolo.

Spesso e volentieri ci dimentichiamo quanto possa essere crudele il mondo, e quante persone meno fortunate di noi in questo momento stanno soffrendo per causa di mali incurabili.

Questa è la storia di Chris Taylor, riportata da Nintendoeverything e documentata con diverse immagini su Twitter. A Chris è stato diagnosticato un cancro in stadio terminale, dopo aver combatto per diversi anni la malattia in passato.

Purtroppo la medicina moderna non ha trovato ancora una risposta per determinati tipi di tumore, e a Chris è stato detto che gli restano solamente pochi mesi di vita. Il ragazzo, in seguito alla notizia, ha recentemente espresso la sua paura di non riuscire a raggiungere l'uscita di Super Smash Bros. Ultimate, il cui lancio è previsto per inizio dicembre.

Ebbene grazie al sostegno della community la storia di Chris Taylor ha attirato l'attenzione della stessa Nintendo, e la società ha acconsentito a Chris di giocare a Super Smash Bros. prima del lancio ufficiale del gioco. Chris ha raccontato che due rappresentanti Nintendo hanno raggiunto casa sua e gli hanno dato l'opportunità di giocare la demo del gioco mostrata all'E3 2018.

A noi non rimane che pregare per un miglioramento del quadro clinico del ragazzo. Cosa ne pensate della sua storia?

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza