Gli eSport sono un fenomeno in costante crescita che sta attirando l'interesse anche di società sportive "tradizionali" che decidono di ampliarsi anche nell'ambito degli "sport virtuali". Le società calcistiche sono un chiaro esempio di questo genere di iniziative ma non tutti sembrano esserne così entusiasti. A dimostrarlo la particolare protesta dei tifosi dello Young Boys.

Un gruppo di ultrà della squadra di calcio svizzera che il 2 ottobre affronterà la Juventus in Champions League hanno deciso di lanciare palline da tennis e controller verso il campo da gioco durante la partita contro il Basilea. Oltre al lancio di oggetti c'è stato spazio anche per uno striscione che mostrava un gigantesco pulsante "Pausa".

Come sottolineato da Associated Press la protesta ha coinvolto anche i tifosi del Basilea e avrebbe delle motivazioni piuttosto semplici.

1

La protesta ha causato una sospensione della partita di alcuni minuti e ha un messaggio chiaro: diversi fan dello sport tradizionale non vogliono avere nulla a che fare con gli eSport e soprattutto pretendono che le società investano nel calcio tradizionale, non in quello giocato attraverso FIFA 19 o PES 2019

Cosa pensate di questa particolare protesta dei tifosi dello Young Boys?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.