Ecco come Rockstar ha salvato Red Dead Revolver, il progetto fallimentare di Capcom

Scopriamolo insieme.

Naturalmente leggendo il nome Red Dead Redemption non si può fare a meno di pensare a Rockstar Games, studio responsabile di GTA e senza dubbio una delle migliori software house presenti sul mercato. Ma la saga che oggi conosciamo ha origini molto oscure.

Come riporta VG247, nel lontano 2002, Capcom ed Angel Studios presentarono il loro nuovo shooter arcade, Red Dead Revolver. Il titolo era stato inizialmente influenzato da Tenchu: Stealth Assassin, non si può parlare certo di un capolavoro, il designer Dominic Craig lo ha definito infatti come un mix tra Panzer Dragoon ed un pessimo action giapponese.

Come poi Rockstar Games sia riuscita a trasformare un titolo simile in una delle saghe più apprezzate e di successo è sicuramente una storia interessante, se siete curiosi troverete tutto nell'ultimo video di People Make Games, la serie ideata dall'ex-Eurogamer Chris Bratt.

Red Dead Revolver è disponibile su Xbox e PS2.

Cosa ne pensate? Conoscevate questo titolo dell'era PS2?

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGli inquietanti corridoi dei videogiochi - editoriale

Perché proviamo tanta ansia nei meandri di un corridoio di un videogioco? Il motivo è più complesso di quanto vi sareste aspettati.

Untitled Goose Game - recensione

Semplicemente, un'oca che decide di rovinare le giornate di un po' di persone a caso.

Razer Viper - recensione

Razer pensa ai mancini, e non solo.

FIFA 20 Ultimate Team (FUT 20) Web App disponibile: come accedere e sbloccare il mercato

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00: La Web App è finalmente disponibile!

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza