Il 66% degli studenti delle scuole elementari in Giappone possiede un 3DS e lo usa come principale lettore musicale

Un'ulteriore testimonianza dell'incredibile successo della piccola console.

Il Nintendo 3DS è ancora vivo e vegeto e ci sono anche dei progetti in programma per il 2019. L'enorme tasso di adozione da parte del pubblico giapponese è uno dei motivi principali per cui la grande N non ha "lasciato indietro" la piccola console dopo l'arrivo di Switch e un nuovo report aiuta a capire esattamente perché la portatile ha acora questo grande successo.

Come riporta Destructoid, uno studio di MMD (Mobile Marketing Data Labo) afferma che il 66% degli studenti delle scuole elementari in Giappone possiede un 3DS. Lo studio stabilisce inoltre che la maggior parte degli studenti usa il 3DS come principale lettore musicale, è così diffuso infatti che lo usano per questo scopo più di ogni altra fascia d'età esaminata.

H2x1_generic_3DS

Quanto emerso ha senso, poiché alcuni di questi bambini non hanno ancora accesso a un dispositivo mobile (la "forza" portatile predominante nella regione) e stanno arrivando all'età in cui possono essere responsabili di quello che possiedono.

Che ne pensate?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Last of Us Parte II e l'incredibile attenzione per i dettagli di Naughty Dog

L'art director John Sweeney ci spiega come si costruisce un capolavoro.

WWE 2K Battlegrounds ha una data di uscita

Ecco quando il titolo arriverà su PS4, Xbox One, Switch e PC.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza