Mentre arrivano conferme riguardanti il lancio della beta entro la fine di questo 2018, Dreams continua a far parlare di sé grazie al coverage di Game Informer. L'esclusiva PS4 realizzata da Media Molecule è infatti la cover story del numero di novembre e per questo motivo è al centro dei nuovi contenuti proposti dal portale.

In questo caso vi segnaliamo alcune interessanti informazioni trapelate da Rapid Fire Question, un format ormai tipico di Game Informer in cui uno sviluppatore risponde velocemente a parecchie domande sul gioco e non solo. Qui di seguito trovate il video completo dell'intervista al cofondatore di Media Molecule, Alex Evans, ma anche un riassunto cortesia di WccfTech.

  • Il gioco propone ore di tutorial ma saranno comunque divertenti
  • I giochi 3D saranno più semplici da realizzare rispetto a quelli 2D ma il 2D è possibile
  • C'è un pulsante "trasforma tutto in 8-bit"
  • Sono possibili praticamente tutti i generi
  • Il multiplayer online non sarà disponibile al day one. Evans non sa quando sarà disponibile. Potrebbe essere implementato già domani ma "non sarebbe una buona idea"
  • Il multiplayer online sarà accessibile da 4 persone, forse 8
  • Non è possibile realizzare MMO
  • È possibile realizzare dei corti
  • È possibile creare giochi caratterizzati da 100 milioni di livelli e crearne di impossibili da completare
  • Il gioco sarà compatibile con PSVR sin dal lancio
  • Surfing Mode permette di giocare attraverso tre livelli intrecciati tra loro
  • C'è supporto per la tastiera ma non per il mouse
  • Le creazioni non saranno disponibili su PC o su qualsiasi altra piattaforma al di là di PS4
  • Si punta ai 60 fps ma se gli elementi presenti a schermo sono troppi si potrebbe scendere anche sotto i 30
  • Supporto a PS4 Pro confermato
  • Non si potranno realizzare livelli così elaborati da mandare in crash la console
  • Giochi vietati ai minori sono possibili ma non possono essere pubblicati e condivisi con chiunque
  • Ci saranno sfide creative settimanali per tutta la community
  • Ci sarà un sistema di livelli e di crescita. Si potrà per esempio diventare degli animatori livello 30 o character designer livello 50. Non c'è un level cap
  • La modalità storia viene definita da Evans come un "Psychonauts in salsa Media Molecule" e sarà "sufficientemente lunga"

Cosa pensate di questi nuovi dettagli riguardanti Dreams?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.