Dopo avervi rivelato ufficialmente buona parte del cast tra cui anche i personaggi chiave di Ciri e Yennefer, torniamo a parlare della serie TV di The Witcher realizzata da Netflix per concentrarci su una questione molto importante: il villain.

Chi sarà il villain principale della serie o quanto meno di questa prima stagione? Come segnalato da Comicbook un casting script trapelato su Reddit potrebbe fare chiarezza. Si tratta di un dialogo utilizzato solo per le audizioni e che potrebbe non far parte della versione finale della serie ma il personaggio citato, Viktor, è stato accostato da molti a una figura piuttosto conosciuta dagli amanti dell'universo di The Witcher: il mago Vilgefortz.

L'ipotesi dei fan è sicuramente interessante e per molti aspetti condivisibile: potrebbe essere proprio Vilgefortz il villain principale del nostro Geralt di Rivia interpretato da Henry Cavill.

1
Vilgefortz come rappresentato all'interno di GWENT: The Witcher Card Game.

Ecco il dialogo trapelato su Reddit (non conosciamo il nome o il sesso della persona senza nome presente nel dialogo e per comodità manterremo sempre lo stesso sesso):

Viktor: Lavoro squisito. Quindi, (nome)?

Persona: Korathion.

Viktor: Eri una schiava.

Persona: Il vino è più dolce al nord

Viktor: Non c'è nulla di cui vergognarsi per un tatuaggio da schiavo. Io stesso fui catturato da bambino, costretto a fare cose che...che nessun ragazzino dovrebbe immaginare. Plasmato forzatamente in qualcuno che non ero. Io comprendo.

Persona: Ma come?

Viktor: Come sono diventato libero? Non lo sono. Vedi, qualcuno mi comprò. Qualcuno che sapeva esattamente chi ero.

Persona: Un mago?

Viktor: Sei dolce. No. Un brigante. Un brigante non è qualcosa di cui vergognarsi. Vedi, i briganti e le prostitute sono piuttosto simili. Sono semplicemente individui con una capacità di sopravvivere. Anime davvero coraggiose che sputano in faccia al destino e urlano "non morirò in silenzio".

Persona: Pensavo di essere andata a letto con un mago.

Viktor. Ed effettivamente è così. E devo aggiungere che le tue capacità carnali sono straordinarie. Puoi esserne orgogliosa. Tuttavia devi sapere che sono un mago perché, beh, mi fa comodo esserlo attualmente. La verità è che disprezzavo la magia. Era come questo assillante prurito che continuava a interrompermi nei momento più inopportuni. Avevo un piano e questo piano stava funzionando bene, stava procedendo bene. Ero passato da giovane brigante che rubava per il suo maestro a tagliare la gola a suddetto maestro assumendone il ruolo e l'identità. Da quel punto ero a una schivata e una pugnalata di distanza da diventare un mercenario, una persona che uccide per denaro. Ma poi la magia...quella magia semplicemente non voleva fermarsi. Ruggiva dentro di me, cresceva, mi infastidiva la gola come se fosse acido fino a quando un giorno...un giorno scoprii che il mio fato mi aveva raggiunto e trovai la mia testa pronta per l'esecuzione. E poi accadde.

Persona: Cosa accadde?

Viktor: Beh la magia ovviamente. La magia vinse ovviamente. Vidi un raggio di luce poco prima che l'ascia si abbattesse sul mio collo. Le corde che mi bloccavano bruciarono e caddero a terrea e mentre io mi alzavo in piedi vidi solo una marea di persone intorno a me. I loro occhi bruciati nelle orbite. Il boia andato. Gli aldermanni morti. La folla semplicemente...mutilata. E fu allora che seppi che dovevo arrendermi a questo potere, questa bellissima energia che scorre nelle mie vene. La lasciai pensare per me, la lasciai parlare per me fino a quando avevo il mondo ai miei piedi. Era semplicemente gioia. Oh non preoccuparti. Non ci vorrà molto. Oh vuoi che i tuoi amici assassini ti aiutino? Mi spiace ma ho paura che non succederà. Vedi, mentre io e te stavamo consumando potrei aver sciolto i loro occhi all'interno dei loro crani. Forse potresti non averli sentiti cadere nel corridoio mentre tu, ah sì, eri in preda ai tuo spasmi di estasi. Molto comprensibile. Avevi ragione. Molto ragione. Il vino è sicuramente più gustoso nel nord. Ancora più dolce con l'aggiunta di milza di basilisco devo dire. Ma gioisci. Sappiamo tutti che nessuno lascia questo mondo da vivo.

Cosa pensate di questo dialogo e della possibilità di vedere Vilgefortz come villain nella serie TV Netflix dedicata a The Witcher?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

The Witcher 2: Assassins of Kings

Un'esperienza che tutti dovrebbero vivere.

The Witcher 2: Assassins of Kings: Enhanced Edition - review

Un esempio d'oro per tutti gli sviluppatori.

EssenzialeThe Witcher 3: Blood & Wine - recensione

Geralt ci saluta nel migliore dei modi.

Super Smash Bros. fa un ottimo debutto in Giappone, superato Pokemon let's Go

Il brawler di Nintendo si aggiudica la vetta della classifica delle vendite.

Below affiora sul Game Store

Il gioco è finalmente disponibile.

le ultime

Super Smash Bros. fa un ottimo debutto in Giappone, superato Pokemon let's Go

Il brawler di Nintendo si aggiudica la vetta della classifica delle vendite.

Below affiora sul Game Store

Il gioco è finalmente disponibile.

Pubblicità