Red Dead Redemption 2 è un gioco davvero significativo non soltanto per Rockstar, ma per l'intera generazione di console. Dopotutto, è il primo titolo dello sviluppatore progettato da cima a fondo per PS4 e Xbox One. Sicuramente GTA V ha ricevuto un aggiornamento impressionante una volta sbarcato sulle due piattaforme, restando però ancora molto legato alla tecnologia dell'ultima generazione di console. RDR2 si spinge decisamente oltre, mostrando parecchi e fondamentali miglioramenti che si sono aggiunti al RAGE engine, nato internamente a Rockstar.

La questione importante riguarda però la natura dei trailer che abbiamo visto. Su che sistema stanno girando? Ci troviamo davvero di fronte ad un filmato in tempo reale? Potrebbe effettivamente essere pre-renderizzato? Tutto sommato, siamo inclini a pensare che si tratti del vero codice di gioco in movimento, soprattutto perché sono presenti le tecniche di rendering che già avevamo trovato in GTA V e nell'originale Red Dead Redemption: il modo in cui è stata realizzata la rete elettrica, ad esempio, è paragonabile a Grand Theft Auto. Forse, la prova inequivocabile per cui ci siamo convinti si tratti di un filmato in tempo reale è l'artefatto presente sui bordi delle capigliature dei personaggi, che deriva dall'uso dell'alpha to coverage.

Per questo, anche se il gioco è troppo bello per essere un open world, non c'è nulla che ci faccia dubitare che si tratti di un filmato in tempo reale. È significativo anche il fatto che il trailer giri in 1080p nativi (anche se con i bordi “cinematografici” in alto e in basso), la risoluzione che probabilmente caratterizzerà l'esperienza sulle console standard, visto che il canale YouTube di PlayStation ci suggerisce che stiamo guardando un filmato proveniente da PS4. Ci dovremmo aspettare anche l'arrivo di un supporto per PlayStation 4 Pro e Xbox One X e speriamo anche in un supporto completo all'HDR. Il RAGE engine gira già internamente in HDR e questo è sicuramente il gioco giusto per sfruttare questa tecnologia.

La parte più importante del contenuto del trailer si trova nel senso delle proporzioni e nella realizzazione dell'ambiente naturale. Ci sono molte immagini che mostrano il pittoresco paesaggio ricco di fogliame, con molte leggere animazioni che donano movimento. Gli uccelli volano in cielo e l'erba si separa dolcemente man mano che il cavallo ci passa attraverso. Una menzione speciale poi, va proprio al cavallo e all'animazione del fantino. Se tutto questo viene messo a confronto con ciò che abbiamo visto di RAGE in immagini simili tratte da GTA V e dall'originale Red Dead Redemption, qui la visuale in distanza è migliore che mai, la densità e la qualità del fogliame sono migliorate, la risoluzione delle texture è più alta e il livello di realismo delle luci, soprattutto per quanto riguarda l'illuminazione volumetrica, è davvero fantastico.

John Linneman presenta una video-analisi di Red Dead Redemption 2, basata sulle versioni in alta qualità dei due trailer usciti finora.

Questi trailer si soffermano poi sulla varia fauna selvatica presente nel mondo di gioco, selezionata probabilmente per mostrare l'IA dell'animale in azione, dal momento che la caccia probabilmente ricoprirà un ruolo molto importante nell'esperienza di gioco. Naturalmente è molto interessante anche l'inserimento di arco e frecce come arma per il giocatore. Il livello di dettaglio degli animali è davvero notevole, per esempio hanno lavorato parecchio su alcuni elementi anatomici dei cavalli, prestate però particolare attenzione alla bocca: quando l'animale corre più velocemente perde della saliva dai lati.

Chiaramente però, il salto qualitativo più importante rispetto ai precedenti titoli di Rockstar risiede nel rendering dei personaggi. I modelli utilizzati in questo trailer sono incredibilmente dettagliati, con degli eccellenti shader della pelle, delle animazioni dei volti realistiche, capelli che si muovono fluidamente e occhi spaventosamente reali: a spiccare è in particolare il motion capture dei volti. Rockstar aveva già stupito precedentemente da questo punto di vista, con giochi come LA Noire, che tracciava attori reali trasformandoli in modelli poligonali con risultati notevoli, ma il modello di dettaglio era carente per quanto concerneva gli altri giochi principali. Non è ancora chiaro come saranno implementate queste animazioni, ma i risultati sono promettenti. Questa attenzione ai particolari si estende fino alle bocche dei personaggi, con denti dettagliati e persino modelli per la lingua.

Ci sono poi i vestiti: i materiali hanno ricevuto un netto miglioramento questa volta, e lo dimostrano i tessuti che hanno perso quell'aspetto plasticoso dell'originale. Il numero maggiore di poligoni aiuta ad appianare i bordi grossolani, mentre la risoluzione delle texture permette di definire meglio i personaggi. È davvero interessante guardare indietro al gioco originale dopo aver visto i nuovi personaggi in azione: il salto di qualità è persino più grande di quello che ci saremmo aspettati.

Anche gli effetti e il post-processing sono di prima qualità. L'aggiunta forse più sorprendente è l'illuminazione delle particelle. Il fumo è illuminato da fonti di luce vicine come il fuoco e le scintille che creano, in specifiche situazioni, un'atmosfera densa. È probabile che sia anche presente una sorta di sistema d'illuminazione globale, che dà l'impressione che le luci rimbalzino sulle superfici. Diverse immagini dimostrano ci sia stato un gran lavoro dietro alla realizzazione delle ombre, che sono caratterizzate da pochi artefatti, nonostante la presenza di scenari non del tutto puliti. L'effetto di profondità di campo viene utilizzato spesso, ma la sua implementazione sembra un tantino scialba, dal momento che consiste di un semplice effetto gaussiano, diverso sicuramente dall'uso del bokeh. Oltre a questo, spesso la tecnica di anti-aliasing non funziona, lasciando diverse evidenti scalettature.

Una costante di entrambi i trailer è il meraviglioso rendering del cielo. Già con Grand Theft Auto 4, RAGE vantava la presenza di uno skybox ben animato con una copertura di nuvole che si muovevano in tempo reale (completa di ombre sul suolo), ma la sua implementazione in Red Dead Redemption 2 è sbalorditiva, portandolo ad un livello superiore, simile al risultato del lavoro ottenuto con le nuvole da Guerrilla in Horizon Zero Dawn.

Con soltanto due trailer, Rockstar ha fatto un ottimo lavoro nel mantenere alte le aspettative per Red Dead Redemption 2. In totale, sono stati rivelati finora soltanto tre minuti di filmato (la nostra analisi è stata possibile grazie alla società, che ci ha fornito delle versioni di alta qualità di entrambi i trailer), dando la vera e propria sensazione di campagna promozionale: gli sviluppatori ci stanno dando soltanto un piccolo assaggio dell'intera esperienza che avremo in futuro. Quello che abbiamo visto è un notevole aggiornamento per il RAGE engine, con panorami straordinari, fitte simulazioni, un lavoro sui modelli davvero notevole e delle animazioni all'avanguardia. E tutto ciò lo abbiamo scoperto in meno di 180 secondi di filmato. Permetteteci di dire, che non vediamo l'ora di vedere dell'altro.

Riguardo l'autore

John Linneman

John Linneman

Staff Writer, Digital Foundry

An American living in Germany, John has been gaming and collecting games since the late 80s. His keen eye for and obsession with high frame-rates have earned him the nickname "The Human FRAPS" in some circles. He’s also responsible for the creation of DF Retro.

Altri articoli da John Linneman

Commenti (19)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

EssenzialeRed Dead Redemption 2 - recensione

Tramonti di fuoco sulle rive del Lannahechee.

Red Dead Redemption 2 - guida e trucchi

Come iniziare la nostra carriera da fuorilegge.

Red Dead Online - Come guadagnare soldi velocemente

Una panoramica delle attività più efficienti per accumulare oro e dollari.

Red Dead Online - Guida e Consigli

Le meccaniche e i trucchi per iniziare al meglio l'avventura.

le ultime

Modena Play: prevendite ad un prezzo scontato per un regalo di Natale perfetto

Permette di sedersi agli oltre 2600 tavoli allestiti per il Festival del Gioco più grande d'Italia.

Gogeta sarà giocabile in Dragon Ball Xenoverse 2: Extra Pack 4

I giocatori saranno in grado di personalizzare i propri avatar con nuovi vestiti e costumi.

Panzer Dragoon 1 & 2: remake in arrivo per i due classici SEGA

I classici SEGA avranno un remake per concessione del publisher polacco Forever Entertainment.

Pubblicità