Parigi - Con la Continental Cup Presented by Playstation si è aperta la stagione competitiva di FIFA 19. Una stagione diversa dalle altre, ricca di novità ma soprattutto di appuntamenti da seguire in diretta su Twitch o sui canali ufficiali della manifestazione. Oltre che su Eurogamer Italia.

Electronic Arts, infatti, sta puntando forte sul lato esport di FIFA 19 ampliando sia gli appuntamenti ufficiali, adesso divisi tra Major e tornei standard, ma anche dando la possibilità a partner scelti, come per esempio ESL e Playstation, di organizzare tornei indipendenti, validi comunque per ottenere punti grazie ai quali qualificarsi per i Global Series Playoff che si giocheranno nel 2019.

Similmente a quanto accade nei circuiti ufficiali ATP o PGA, infatti, ogni torneo elargisce un determinato numero di punti in base al suo prestigio. I vincitori dei Major e di quelli standard conquisteranno 1500 punti, mentre chi trionferà in un torneo in licenza se ne porterà a casa 850. I vincitori dei campionati ufficiali (come la Liga o la Premier League) si aggiudicheranno 850 punti, mentre quelli di altri campionati potranno contare su 200 punti. Al termine della stagione i 120 giocatori con il punteggio migliore (60 per ogni piattaforma) otterranno l'accesso ai Playoff di giugno, il torneo che determinerà che potrà partecipare alle World Finals.

Tutte le emozioni della giornata finale in un solo video.

L'accesso ai tornei dal vivo sarà sempre determinato dai risultati ottenuti online durante la settimana. Chiunque sarà in grado di collezionare un ampio numero di vittorie durante il torneo del weekend guadagnerà dei punti utili per la classifica globale, oltre che la possibilità di sfidare gli altri FUT Champions per decidere chi otterrà l'invito per l'evento dal vivo.

Un sistema estremamente democratico, dato che chiunque dimostrerà di essere sufficientemente bravo a FIFA 19 potrà avere la chance di partecipare agli eventi ufficiali, ma che, come ci ha confidato Amir Hajar, cofondatore e Manager dei Mkers, è un'arma a doppio taglio: "Basta che l'accoppiamento per una o due partite sia con qualcuno lontano geograficamente e non è detto che riescano ad emergere i veri valori in campo. Nelle partite contro un player asiatico o africano, per esempio, la latenza è troppa per riuscire ad avere un controllo perfetto dei giocatori. Soprattutto a questo livello."

Una volta qualificati, poi, c'è da fare i conti con le grandi differenze che ci sono tra il gioco online e quello utilizzato durante i tornei dal vivo. Ce lo hanno confermato sia Hajar, sia Fabio Denuzzo, l'unico qualificato alle finali dello scorso anno, oltre che manager di Cosimo Guarnieri, uno dei due italiani qualificati per Continental Cup Presented by Playstation che si è giocata nel weekend durante la Paris Games Week. Online, infatti, il gameplay è più veloce e dinamico, mentre dal vivo il gioco è più lento e macchinoso.

Gullit
La leggenda del Milan Ruud Gullit è stato uno dei calciatori più devastanti di tutto il torneo.

Così gli atleti con maggiore esperienza sono anche aiutati dal fatto di conoscere già questo genere di differenze, oltre ad essere abituati a gestire le pressioni di un evento dal vivo. "Durante questo weekend credo di essere cresciuto molto sia tecnicamente sia umanamente," ci ha confidato Guarnieri dopo aver tenuto testa a Tim "TheStrxngeR" Katnawatos, uno dei finalisti del torneo. "Il gioco è diverso ma con un po' di allenamento si prende la mano. Mentre gestire la tensione prima della partita, oltre che stare di fronte a decine di persone che ti scrutano con attenzione, non è altrettanto semplice."

Il diciannovenne in forza al Team Denuzzo ha sfruttato la tre giorni parigina per prendere consapevolezza della sua forza: "Sono riuscito a tenere testa ad uno dei migliori giocatori al mondo su PlayStation, adesso che so come funzionano le cose mi sento pronto a vincere un torneo."

Peggio era andata invece a Giovanni "Giovhy69" Salvaggio. Il giocatore dei Mkers non è riuscito, infatti, a superare la fase a gironi. Anche per lui però era la prima volta in un torneo di questa portata e l'esperienza acquisita sarà importante per le competizioni future. Questo perché, come dicevamo, la stagione di FIFA 19 quest'anno è ancora più densa di appuntamenti e ogni settimana è utile per conquistare punti che serviranno per la classifica finale.

Ronaldo_FIFA_19
CR7 è stato capace di spostare gli equilibri nel corso del torneo. Chi l'avrebbe mai detto, eh?

Senza considerare che gli appuntamenti su licenza, come la Continental Cup Presented by Playstation, sono ottime occasioni sia per migliorare la classifica, sia per farsi le ossa in occasioni del genere, affrontando i giocatori più forti del mondo. E il montepremi in palio, che a Parigi toccava i 50mila euro. I tornei su licenza, oltretutto, hanno regole di qualificazioni speciali che potrebbero premiare maggiormente alcuni territori, dando a più atleti di una nazione la possibilità di accedere alle fasi finali. Per esempio Salvaggio e Guarnieri hanno guadagnato l'accesso alla finale della Paris Games Week vincendo il torneo che Sony e ESL hanno organizzato durante la Milan Games Week 2018.

A questi appuntamenti, poi, dovranno aggiungersi quelli pensati per nazioni e quelli per eclub. EA sta compiendo molti sforzi per creare una scena competitiva ampia e riconoscibile, che possa contare su di un numero sufficiente di veri e propri professionisti in grado di sostenersi con premi e sponsorizzazioni.

Per quanto riguarda la Continental Cup Presented by Playstation di Parigi, la vittoria è stata un confronto tra Germania e Stati Uniti. Dei quattro giocatori che hanno avuto accesso alle finali di domenica, tre (TheStrxngeR, Timox e Moauba) erano tedeschi, mentre Joksan "Joksan-" Redona era l'unico americano. La prima semifinale ha visto trionfare TheStrxngeR che ha battuto per due partite a una (3-2, 1-4 e 4-2 i risultati parziali) il connazionale Timox. L'altra semifinale se l'è aggiudicata Joksan- con un perentorio due partite a zero su Moauba.

FIFA_19_Continental_Cup
La prima edizione della Continental Cup Presented by PlayStation si è giocata durante la Paris Games Week 2018.

La finale è stata nuovamente all'insegna degli USA contro Germania. La prima partita non è stata particolarmente emozionante ed è vissuta di strappi. I due contendenti, infatti, sono sembrati piuttosto nervosi e preoccupati più a difendere che ad attaccare. Il primo a segnare è stato Joksan- con un'azione in ripartenza conclusa da Cruyff. Lo stesso asso olandese, questa volta però al servizio di TheStrxngeR, ha rimesso in parità il risultato, segnando da fuori area all'inizio del secondo tempo. Dopo il gol le emozioni si sono fatte rare, fino al 90° quando un chirurgico contropiede del tedesco ha consentito a Ronaldo il Fenomeno di segnare il gol della vittoria.

Messo con le spalle al muro Joksan- è stato costretto a tentare il tutto e per tutto. Il suo forcing iniziale, però, è stato piuttosto sterile e, oltre ad un salvataggio sulla linea, non ha ottenuto molto. Di contro questo atteggiamento offensivo ha aperto delle praterie in difesa e TheStrxngeR ne ha approfittato, sempre con Cruyff, per andare in vantaggio. Vantaggio ribadito pochi minuti dopo con Cristiano Ronaldo, capace di segnare dalla distanza.

A quel punto l'atleta americano sembrava aver issato bandiera bianca. A pochi minuti dall'inizio del secondo tempo però, è successo l'impensabile: al posto di amministrare con calma, il vantaggio il tedesco si lancia in attacco e ha cominciato a sbagliare qualche passaggio di troppo. A quel punto l'americano ha potuto trovare il pertugio giusto e in contropiede ha accorciato le distanze. Un gol che ha cambiato completamente l'inerzia della partita: Joksan-, infatti, nell'azione successiva ha trovato il pareggio con CR7. TheStrxngeR però ha sette vite come un gatto, e ha pescato dal cilindro il gol del 3 a 2 con Gullit.

fifa_19_competitive_programma
Ecco il calendario degli appuntamenti di FIFA 19.

La partita a quel punto è diventata bellissima e i ritmi sono diventati vertiginosi. Se da una parte infatti avevamo la precisione chirurgica sottoporta di TheStrxngeR, vista anche nella partita contro il nostro Guarnieri, dall'altra abbiamo potuto assistere ad un uso magistrale di Cristiano Ronaldo, assolutamente incontenibile nelle mani di Joksan-.

È stato proprio il portoghese a siglare prima il gol del pareggio e a poi a presentarsi sul dischetto per tirare il rigore che avrebbe potuto sancire la definitiva rimonta. In questa occasione, però, è stato nuovamente l'orgoglio teutonico a rispondere 'presente'. Il capitano della nazionale tedesca Neuer ha ipnotizzato CR7 e ha neutralizzato il rigore. La partita così è andata ai supplementari.

Dopo i primi 15 minuti di studio è stato Ruud Gullit a portare in vantaggio Tim Katnawatos. Ancora un volta, però, il CR7 dell'americano ha punito la difesa tedesca, consentendo poi a Gullit, perno di tutte le formazioni del torneo, di siglare il gol della vittoria. La rimonta si è così completata.

fifa_19_joksan_redona
Il vincitore del torneo, l'americano Joksan Redona.

La partita decisiva si è finalmente giocata a viso aperto, con ribaltamenti di fronte e occasioni per i due contendenti. Dopo due occasioni fallite da TheStrxnger, è stato Redona a segnare per ben due volte. Un punteggio fin troppo punitivo per Katnawatos che è riuscito ad accorciare le distanze prima della scadenza del quarantacinquesimo grazie ad un gol del Fenomeno. Ma ancora una volta è stato CR7 a ristabilire le distanze con un destro sparato da 25 metri. E, una volta che TheStrxngeR ha trovato il gol del 2 a 3 e sfiorato il pareggio, è sempre stato il fuoriclasse portoghese a siglare il definitivo 4 a 2 con un siluro sparato dalla distanza.

Al termine di queste tre intense e combattute partite Joksan Redona si è aggiudicato il primo trofeo della stagione competitiva di FIFA 19, la Continental Cup Presented by PlayStation. Oltre alla gloria e a 850 punti validi per le Global Series di FIFA 19, l'americano si è portato a casa 15mila euro di montepremi, una PlayStation 4 brandizzata e un biglietto valido per la finale di Champions League che si giocherà a Madrid.

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.