PGW 2017: Tutte le novità per PlayStation VR - articolo

Dentro la realtà virtuale.

Si è da poco conclusa l'attesa conferenza PlayStation alla Paris Games Week e la maggior parte dell'evento si è consumato sotto il segno di PlayStation VR, che con l'anno venturo sembra voler ingolosire i giocatori all'acquisto della periferica con un parco titoli ricco di annunci: oltre venti giochi in arrivo per i possessori del visore proprietario di Sony. Se vi siete persi la conferenza eccovi un bel recap per vedere quanto "vicino" sia il futuro.

Partiamo da Resident Evil 7 per scoprire che anche il DLC Not a Hero, che vedrà tornare Chris Redfield nella veste di protagonista, supporterà il PlayStation VR, come accaduto per il gioco base. Ricordiamo inoltre che Not a Hero verrà distribuito gratuitamente a tutti i possessori dell'ultima fatica di Capcom, ma le esperienze horror non terminano qui.

1
Non lasciatevi ingannare dallo stile minimalista di Stifled, il terrore arriverà comunque

Sicuramente più modesto dal punto di vista tecnico, seppur efficace nella sua breve apparizione, è Stifled: un gioco che vi lascerà al buio, letteralmente. Il giocatore per poter vedere il mondo intorno a sé è chiamato a produrre diversi suoni, che rimbalzando sulle varie superfici permettono l'orientamento mostrando brevemente l'ambiente circostante. Purtroppo nell'oscurità sembra esserci un'infida e mostruosa minaccia, che attenderà qualsiasi suono per iniziare la sua caccia. Segnaliamo inoltre Transference, altro progetto horror realizzato da Ubisoft e mostrato brevemente in un mashup durante la conferenza.

Nonostante il nome, il prossimo gioco sembra davvero sacrificare la paura in favore della goliardia. In Dead Hungry il vostro compito sarà infatti quello di nutrire zombi con dei cheeseburger. No, non stiamo scherzando. Dovrete gestire un piccolo fast food ambulante, con la sacra missione di risanare l'umanità trasformata in un esercito di non morti a colpi di hamburger, patatine fritte e ketchup.

Dopo tanta "paura" passiamo ad una piccola avventura con un piccolo protagonista. In Moss aiuterete Quill, un coraggioso topo, a portare a termine la sua missione. Al giocatore il potere di aiutare il roditore in scontri ed enigmi, come un essere superiore che dall'alto veglia sul minuto protagonista. Sony continua a pensare ai più piccini mostrando alla conferenza anche Smash Hit Plunder, editor che permette di esplorare decine e decine di dungeon, perché l'avventura migliore è la nostra fantasia.

Parlando di avventure, a scaldare il 2018 di PlayStation VR ci pensano anche diversi titoli che vi faranno solcare i cieli azzurri. Partiamo con Bow to Blood, in cui saremo chiamati a gestire una nave pirata volante: da poderosi colpi di cannone a speronamenti aerei questo gioco ci metterà nei panni di un capitano dei "sette cieli". Più colorato, è invece l'annuncio di Ultrawings, che ha mostrato alcuni mini giochi da completare a bordo di diversi modelli di aerei: dai biplani agli elicotteri. Meno fantasioso, ma sicuramente più celebre è Ace Combat 7: Skies Unknown, in cui piloteremo scattanti jet in diverse missioni, e come avrete intuito dalla sua presenza in questo articolo, potremo farlo anche con gli "occhi" di un vero pilota.

Abbandonando la classica visuale in prima persona è stato mostrato Invector, titolo di corse che sembra miscelare sapientemente Wipeout con i rhythm game, in folli corse a tempo di musica (interamente curata dal noto DJ Avicii). A proposito di corse, ci ha incuriositi anche Sprint Vector, in cui i vari partecipanti cercano di far mangiare la polvere ai propri avversari a suon di pattinate in percorsi sempre più tortuosi.

Non sono mancati anche annunci in merito a giochi VR che promettono di portarci "oltre le stelle", come Eden Tomorrow, di cui è stato mostrato solo un brevissimo teaser, ma che promette un'esplorazione di pianeti alieni davvero profonda. Non poteva mancare anche Star Child, progetto intravisto durante lo scorso E3 con un video gameplay, purtroppo durante l'evento è stato scelto di mostrare unicamente un teaser trailer, ma la nostra attenzione continua a restare alta.

2
Sparatorie, slow motion ed esplosioni, cosa volete di più?

Torniamo con i piedi per terra, anzi, in acqua. Non è mancato infatti il celebre gioco di pesca Monster of the Deep, dall'universo di Final Fantasy XV. Tra canne da pesca e creature marine, che sarebbe meglio eliminare piuttosto che cucinare, questo spin off vuole dimostrare che si, è meraviglioso combattere contro schiere di mostri ed eserciti, ma anche qualche ora di relax pescando non è male.

Ma se al posto del relax cercate l'adrenalina pura, vi consigliamo di segnarvi un titolo davvero interessante: Blood & Truth. Tra sezioni stealth, sparatorie con pistole silenziate ed esplosioni degne di Michael Bay questo titolo ci ha incuriositi non poco. L'annuncio è fissato ad un generico 2018 ma non mancheremo di aggiornarvi in merito a questo intrigante progetto. Ovviamente non si può parlare di sparatorie senza nominare Superhot, che continua ad essere uno dei capisaldi del parco titoli per VR. Termina questa ideale tripletta di shooter Apex Construct, in cui daremo battaglia ad ibridi tra animali e robot con letali frecce.

Altro progetto mostrato tramite un breve teaser, ma tuttavia accattivante, è Megalith. Un gioco in cui vestiremo i panni di una sorta di minotauro, un campione con l'obiettivo di ascendere a dio, durante una furiosa battaglia tra titani in un periodo lontano dall'era umana. Anche questo particolare titolo è previsto per il 2018.

3
In Megalith daremo battaglia ai titani per diventare un dio.

Infine è stato posto l'accento su League of War VR Arena, una sorta di strategico giocabile sia in VR che con il semplice pad. I due contendenti si daranno lotta in un tavolo da gioco su cui schierare le proprie truppe, alla conquista della vittoria.

Si conclude qui il ricco recap di titoli mostrati per il PlayStation VR alla Paris Games Week 2017, com'è facile intuire Sony vuole dare un ricco sostegno al proprio visore, tra titoli annunciati e in uscita nel 2018 la virtual reality si candida come succulento regalo da trovare sotto il proprio albero natalizio.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Gabriele Carollo

Gabriele Carollo

Redattore

Si barcamena nello scrivere da pochi anni, tra ettolitri di birra e mostrando con orgoglio la sua barba. Se cercate un consiglio fraterno e senza fronzoli, è l’uomo che fa al caso vostro.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza