Red Dead Redemption 2 nasconde uno strano e controverso episodio di violenza sessuale?

Uno strano incontro.

Come vi abbiamo anche svelato all'interno della nostra guida, Red Dead Redemption 2 è un titolo tanto vasto quanto curato che è letteralmente pieno zeppo di incontri con personaggi particolari e in molti casi piuttosto strani. In questo caso vi parliamo proprio di uno di questi incontri.

Nella zona a sud di Bluewater Marsh, Lemoyne, e in particolare in Bayou Nwa, è possibile imbattersi in una sorta di catapecchia. Sul portico un uomo apparentemente amichevole saluta il buon Arthur Morgan chiedendogli se è solo, invitandolo a entrare per condividere del cibo.

Il video dell'incontro e la spiegazione dell'evento contengono ovviamente dei possibili SPOILER. Nel caso in cui vogliate vivere questa esperienza in prima persona senza non rovinarvi in alcun modo la sorpresa siete stati avvisati.

Come segnalato da GameRevolution, non appena il protagonista entra dentro la capanna viene aggredito alle spalle dallo sconosciuto che gli fa perdere i sensi colpendolo alla nuca. Lo schermo si oscura fino a quando la vista annebbiata di Arthur ci permette di vedere ancora una volta il nostro aggressore.

Il grosso dell'evento è legato solamente al sonoro del gioco: Arthur cade a terra, si sentono dei rumori metallici e poi quello che viene interpretato come il suono di vestiti che cadono al suolo. Mentre il protagonista si risveglia brevemente con la vista annebbiata, lo sconosciuto gli spiega che ha effettivamente lottato ma che alla fine ha perso. Ecco le sue parole:

"Oh hai lottato e hai perso ma è stata una zuffa niente male te lo assicuro. Una zuffa niente male cucciolo mio (my pet). Vedi! L'amicizia non è così dura e neanche tu lo sei". Poi ancora dei rumori e Arthur che si risveglia in un luogo lontano affermando semplicemente "Oh my Lord".

L'evento è stato interpretato da molti come una sorta di aggressione a sfondo sessuale al nostro povero alter ego e ciò che è certo è che si tratta di un incontro piuttosto strano, anche perché non ha nulla a che fare con missioni o collezionabili di alcun tipo. L'assalitore non ha alcun altro ruolo nella trama ma il giocatore ha la possibilità di tornare sul luogo per eliminarlo una volta per tutte.

L'ennesimo affascinante (e disturbante) mistero di Red Ded Redemption 2.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza