Ogni volta che la capo-guerra dell'Orda di World of Warcraft, Sylvanas Ventolesto, è stata nominata alla BlizzCon 2018, gli spettatori in sala si sono divisi in due fazioni: alcuni applaudivano, altri fischiavano. Sylvanas è in piena furia genocida e, di conseguenza, c'è stato uno scisma tra i ranghi dell'Orda. Alcuni hanno giurato di seguirla fino alla fine del mondo di Azeroth mentre altri sono in aperta opposizione, lasciando l'hashtag “Not My Warchief” (Non è il mio capo-guerra).

Altri ancora sono arrabbiati con lei. Quando Sylvanas ha bruciato l'Albero del Mondo, Teldrassil, un po' come ha fatto il cattivo alla fine di Avatar (scusate lo spoiler se non l'avete ancora visto ma... dove siete stati negli ultimi anni?), il suo braccio destro, Varok Faucisaure, ha ammutinato, rimuovendo i suoi spallacci e andando via, seguito dai sostenitori del movimento #NotMyWarchief.

"Ho sentito queste discussioni su internet sul fatto che ' sta andando fuori dai binari', ma è davvero così?" -Alex Afrasiabi

Alcuni utenti, però, sono infastiditi dal fatto che Blizzard stia trasformando un altro leader dell'Orda nel prossimo cattivone di WoW. Qualche tempo fa è stata la volta di Garrosh Malogrido e ora, apparentemente, tocca a Sylvanas. Il suo fato sarà lo stesso? I giocatori dovranno affrontarla e ucciderla? Si tratta di una delle storyline più controverse mai apparse in World of Warcraft e la community non si è ancora espressa nettamente sui propri sentimenti verso di essa.

Qual è il pensiero di Blizzard in merito? "Sono davvero entusiasta del feedback che abbiamo ricevuto", ci ha detto il creative director di WoW, Alex Afrasiabi, alla BlizzCon 2018. "Tutte le volte che la community si divide sulle gesta di un personaggio, capisco che stiamo facendo bene il nostro lavoro. Se alcuni comportamenti risultassero così chiari da sembrare 'l'unica direzione giusta da prendere', non susciterebbero il giusto interesse."

"Questo è sempre stato il nostro obiettivo con Sylvanas. Volevamo conferire abbastanza ambiguità alle sue azioni da farle avere ancora una fanbase, da indurre la gente a supportare le sue gesta e da fargli dire: 'beh, è chiaro che lo stia facendo per l'Orda'."

"Ho sentito queste discussioni su internet sul fatto che ' sta andando fuori dai binari', ma è davvero così? Sto seguendo personalmente l'evoluzione del personaggio di Sylvanas dal 2006 e quello che sta succedendo adesso è confacente alla sua natura. Ricordate il Wrathgate o The Blight and the Forsaken: sono tutti avvenimenti accaduti per ordini di Sylvanas. Quello a cui stiamo assistendo ora è un'escalation dei piani di Sylvanas in cui ci troveremo, inevitabilmente, immischiati."

L'ammutinamento di Faucisaure.

La cosa davvero interessante è che i membri dell'Orda, adesso, avranno una scelta molto importante da compiere: supportare Sylvanas o tradirla? Sembra quasi che, per la prima volta nella sua storia, World of Warcraft ci permetterà di compiere delle scelte.

"World of Warcraft non è mai stato un gioco che si basa necessariamente sulle scelte individuali dei giocatori ma ci siamo resi conto che siamo in un momento storico in cui i nostri utenti dovranno scegliere se seguire Sylvanas fino ai confini del mondo, cose del tipo: 'non mi importa quello che fa, lei è il nostro capo-guerra! Lei è la nostra Regina Bashee!", ha affermato Afrasiabi.

"Permetteremo ai giocatori di scegliere se tradire Sylvanas oppure rimanerle fedeli."

"Avremo delle quest in Tides of Vengeance [patch 8.1] di cui siamo davvero entusiasti e, in quelle occasioni, permetteremo ai giocatori di scegliere se tradire Sylvanas o rimanerle fedeli."

"Inoltre", ha aggiunto, "nel momento in cui sceglierete il vostro cammino, dovrete seguirlo fino alla fine, rimanendo nella fazione che avrete scelto di sostenere: quello che succederà in seguito rimane da scoprire, se avevate ragione o torto."

Il destino finale di Sylvanas “rimane da scoprire”, naturalmente. La sensazione però, almeno per adesso, è che sia un personaggio troppo amato per essere ucciso.

"È un personaggio interessante ed è davvero amata sia dalla nostra community che dai nostri sviluppatori", ha aggiunto Afrasiabi. "Come ho detto, mi occupo personalmente di lei dal 2006, creando le sue storie. Sento di avere una forte connessione con lei sotto molti aspetti e non mi piacerebbe vederla ridotta a un semplice boss finale di un raid."

"Il fato di Sylvanas deve essere ancora deciso e discusso dalla fanbase ma, ripeto, non vorrei fosse semplicemente l'ennesimo boss di un raid: lei è molto più di questo."

"Questo significa che non combatterete contro di lei?", ha continuato. "Non necessariamente. La verità è che si può già combattere contro di lei in un raid di Grommash Hold ma credo che ci sia ancora molto da raccontare riguardo la storia di Sylvanas"

Faucisaure si prepara alla rivolta, stringendo quello che sembra un patto con l'Alleanza per 'riprendersi la sua Orda'.

La patch 8.1 di World of Warcraft, Tides of Vengeance, sarà rilasciata l'11 dicembre negli Stati Uniti e il 12 in Europa.

Riguardo l'autore

Robert Purchese

Robert Purchese

Senior Staff Writer

Bertie is senior staff writer and Eurogamer's Poland-and-dragons correspondent. He's part of the furniture here, a friendly chair, and reports on all kinds of things, the stranger the better.

Altri articoli da Robert Purchese

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

Warcraft: L'Inizio - recensione

La lotta tra Orchi e Umani prosegue al cinema.

Fortnite: inizia il conto alla rovescia per il prossimo evento

La misteriosa sfera ghiacciata giocherà sicuramente un ruolo importante.

Nexon: la compagnia è in vendita, diversi i colossi del gaming interessati

Il gigante dei free-to-play è ufficialmente in vendita e fa gola a molti.

le ultime

Fortnite: inizia il conto alla rovescia per il prossimo evento

La misteriosa sfera ghiacciata giocherà sicuramente un ruolo importante.

Nexon: la compagnia è in vendita, diversi i colossi del gaming interessati

Il gigante dei free-to-play è ufficialmente in vendita e fa gola a molti.

Fortnite: una falla nella sicurezza potrebbe aver esposto i dati di milioni di account

Il problema era una pagina web del 2004 di Unreal Tournament.

Darksiders si prepara a sbarcare su Nintendo Switch?

Un recente scambio si Tweet sembra portare in tale direzione.

Pubblicità