Uno show giapponese svela alcuni concept di Pokémon mai inseriti in Pokémon Rosso e Blu

Scopriamo che aspetto avevano le creature che non hanno trovato spazio nella versione finale del gioco.

Prima di elevarsi a fenomeno planetario in grado di coinvolgere milioni di fan in tutto il mondo, nel lontano 1996 i Pokémon avevano un nome diverso (Capsule Monsters) ma soprattutto un aspetto del tutto differente da quello delle creature che abbiamo imparato a conoscere oggi.

Come riporta Polygon, un programma televisivo giapponese sull'emittente NHK ha svelato di recente alcune concept art relative ai primi modelli dei 150 Pokémon iniziali inclusi in Rosso e Blu, i primi videogiochi dei Pokémon per Game Boy che fecero impazzire il Giappone nella seconda metà degli anni '90.

Pokemon_1
Pokemon_2

Nelle immagini possiamo ammirare alcune creature dall'aspetto familiare, mentre altre assomigliano solo vagamente ad altri Pokémon essendo le loro versioni provvisorie e iniziali. Ad esempio, nel primo disegno il terzo dalla sinistra nella prima riga è il concept di Scyther, mentre nella seconda immagine il disegno dello scontro iniziale tra Gengar e Nidorino che apre Pokémon Rosso vede quest'ultimo Pokémon rappresentato in maniera molto diversa da quella che è stata poi la sua versione finale.

Insomma, era lecito immaginare che moltissime creature non avessero trovato spazio nella selezione iniziale di 150 Pokémon, ma grazie a questi disegni possiamo finalmente dare uno sguardo a questi primi concept. Che ne pensate? Vorreste vedere più disegni dei Pokémon mai inclusi in Rosso e Blu?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si č appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza