L'anno sta volgendo al termine, ma Spider-Man di Insomniac Games è ancora considerato uno dei titoli più apprezzati da pubblico e critica pubblicati nel 2018, per cui non ha certo smesso di far parlare di sé.

Come riporta WCFFtech, in occasione di un'intervista, gli sviluppatori hanno raccontato di come l'intero finale del gioco sia stato in origine un atto molto più grande, in seguito ridotto di corposità in virtù di una migliore cura del dettaglio e godibilità del contenuto. In origine scopriamo come il combattimento contro Avvoltoio e quello contro Electro dovevano essere separati, e quello fu un segnalino d'allarme che ha portato gli sviluppatori a dirsi "Okay, forse è meglio se iniziamo a tagliare qualcosa".

Gli sviluppatori hanno inoltre confessato quanto si sia rivelato difficile realizzare gli spostamenti del nostro amichevole ragno di quartiere tra i grattacieli di New-York a suon di swing su ragnatela.

spider_man_ps4

"E' stato incredibilmente difficile trasmettere un feeling così buono. Penso sia uno dei più grandi successi del gioco, per come la vedo io, il fatto di sentirsi nei panni dell'Uomo-Ragno quasi all'istante. Tutto questo deriva da una tonnellata di perfezionamenti. Dal mettere il gioco nelle mani della gente e vedere cosa non funziona, che cosa non va, dove senti che stai perdendo slancio, come lo stai perdendo, cosa vorresti fare che il gioco non ti permette di fare".

Cosa ne pensate di Spider-Man?

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Altri articoli da Stefan Tiron

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

Marvel's Spider-Man: Silver Lining - recensione

Il capitolo conclusivo del ciclo “La Città che non dorme mai”.

Marvel's Spider-Man - La Guida ai Trofei e all'ambito Platino

Il trofeo di platino a portata di ragnatela.