Cyberpunk 2077 è uno dei giochi più attesi dai fan e, probabilmente, è anche uno dei più grandi misteri di questa generazione. Man mano che andiamo avanti emergono interessanti informazioni e apprendiamo anche dettagli sul lunghissimo processo di sviluppo.

Ora, grazie alla segnalazione di Gamepur, scopriamo che, in realtà, il processo di sviluppo non è iniziato moltissimi anni fa, come ci si potrebbe aspettare.

Infatti, come confermato dal lead cinematic animator, Maciej Pietras, durante un'intervista con un punto vendita francese, lo sviluppo è iniziato realmente solo dopo l'uscita dell'espansione di The Witcher 3, Blood and Wine.

Blood and Wine, la seconda espansione dell'acclamato action RPG, è stata lanciata il 31 maggio 2016 per PC, PS4 e Xbox One. Ciò significa che lo sviluppo di Cyberpunk 2077 è entrato nel vivo solo nella seconda metà del 2016.

cyberpunk_2077

Quindi, anche se abbiamo saputo dell'esistenza del gioco dal 2012, questo non significa che il lavoro sia iniziato così presto.

Se consideriamo che i giochi richiedono solitamente dai 3 ai 4 anni per essere lanciati e che CD Projekt RED pubblica i suoi titoli solo "quando sono pronti", sembra che anche una finestra di lancio fissata al 2020 potrebbe essere troppo ambiziosa.

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo