Come segnala Eurogamer.net, l titolo mobile di Warner Bros basato sullo show sci-fi di HBO Westworld sta per chiudere poche settimane dopo la "risoluzione amichevole" della causa del 2018 in cui Bethesda accusò il gioco di essere uno "sfacciato imbroglio" e una copia di Fallout Shelter.

Westworld Mobile, che è stato lanciato lo scorso marzo, somigliava abbastanza a Fallout Shelter e non è stato di aiuto che entrambi i titoli siano stati sviluppati dallo stesso studio, Behavior Interactive.

Le accuse di Bethesda sono tuttavia più profonde delle mere somiglianze progettuali. Nella causa dello scorso anno, il publisher ha affermato che Behavior ha sfruttato "il codice del gioco di Bethesda, design e altre proprietà intellettuali come fondamento per il gioco di Westworld". Un'affermazione che è stata in grado di sostenere sottolineando che Westworld sembrava presentare una serie di bug identici a quelli trovati nella versione originale di Fallout Shelter.

In seguito, all'inizio di questo mese, Bethesda Softworks e Behaviour Interactive avevano rilasciato una dichiarazione congiunta che annunciava che "le parti avevano risolto amichevolmente la causa intentata da Bethesda" e a questo punto sembrava che la questione fosse finalmente finita.

Tuttavia, una nuova dichiarazione è ora apparsa sul feed ufficiale di Westworld Mobile che annuncia l'imminente chiusura del gioco. Viene confermato che Westworld Mobile è stato rimosso dall'App Store e Google Play (con gli acquisti in-game disabilitati) e che il titolo chiuderà ufficialmente il 16 aprile. Non viene fatta alcuna menzione diretta della recente causa, ma non sembrerebbe irragionevole collegare i punti.

"Ci dispiace vedere la fine del gioco mobile Westworld", conclude la dichiarazione su Twitter, "Siamo grati a tutti coloro che hanno supportato Westworld e speriamo che il tempo rimanente con il gioco sarà divertente".

Che ne pensate?

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo