From Software rivela che il protagonista di Sekiro: Shadows Die Twice parlerà

Lo sviluppatore promette, inoltre, un'attenzione maggiore alle vicende umane del cast.

Sekiro: Shadows Die Twice non si porrà nel solco delle precedenti produzioni targate From Software, ma è un gioco destinato a distaccarsene. In un'intervista concessa a Game Informer e prontamente ripresa da VG47, Yasuhiro Kitao, marketing and communication manager della compagnia, rivela interessanti dettagli sulla profondità che sviluppatori hanno voluto imprimere ai personaggi.

Con il chiaro intento di costruire una storia attorno alle vicende umane del cast, "stiamo provando a raccontarne i drammi, per così dire", ha spiegato il manager, che cita il rapporto tra il protagonista The Wolf e il Giovane Lord. Il casus belli di Sekiro è il tentativo fallito di proteggere quest'ultimo, che in un episodio accompagnerà il nostro alter ego, anche se "non si tratterà di una missione di scorta nel senso classico del termine".

1

Ma non finisce qui, perché un'altra grande novità del gioco sta nella facoltà di parlare del protagonista. "Dirà qualche cosa ogni tanto", chiarisce tuttavia Kitao, "senza annoiarvi con costanti monologhi". E, soprattutto, senza che questo incida con gli elementi di gameplay più iconici dei titoli From Software: lo "storytelling frammentato", le esplorazioni del mondo di gioco e l'importanza delle descrizioni degli ogetti resteranno invariati, promette il manager.

Ricordiamo che Sekiro: Shadows Die Twice arriverà su PC, PlayStation 4 e Xbox One a partire dal 22 marzo.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Ivan Bececco

Ivan Bececco

Redattore

Le sue passioni più grandi sono la letteratura e i videogiochi: si è costruito una casa al confine tra questi due mondi e giura che, prima o poi, riuscirà ad allevare un drago.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza