Per Electronic Arts, stando almeno alle premesse, potrebbe prospettarsi un 2019 spinoso. Come riferisce CNBC, gli analisti e gli investitori stanno cominciando a mostrare segni di preoccupazione a causa di un'offerta videoludica - fino a questo momento - non proprio esaltante.

I problemi, sostanzialmente, sono due: le vendite di Fifa 19 che non hanno entusiasmato (segno evidente che non ci sono stati ampliamenti nel bacino di pubblico) e la scarsità di annunci relativi alle uscite dell'anno. Solo Anthem ha una data stabilita; il resto brancola nelle tenebre. "Il fronte dei non-sports è il settore dove EA deve dimostrare di più", ha dichiarato l'analista Timothy O'Shea, che ha declassato le azioni di EA al rango di "Hold from buy" abbassandone il valore da 139 a 95 dollari. "Al di fuori degli eSport, l'azienda è andata incontro a una serie di insuccessi. Mass Effect Andromeda ha totalizzato 71 punti su Metacritic; Need for Speed ha preso 62; Star Wars Battlefront 2 ha suscitato la reazione negativa dei fan".

1

Questa, dunque, la situazione inquadrata dagli analisti. Adesso bisognerà vedere come EA deciderà di interpretare l'anno appena iniziato, per cercare di far rientrare le perplessità. Voi che ne pensate?

Riguardo l'autore

Ivan Bececco

Ivan Bececco

Redattore

Le sue passioni più grandi sono la letteratura e i videogiochi: si è costruito una casa al confine tra questi due mondi e giura che, prima o poi, riuscirà ad allevare un drago.

Altri articoli da Ivan Bececco