Nell'ormai preistorico 2009, per promuovere il lancio di Big Family Games (una compilation di mini giochi a tema sportivo), THQ ebbe una brillante trovata di marketing e decise di realizzare una versione interamente dorata della console Nintendo Wii, piattaforma cui il gioco era destinato. La compagnia confezionò il manufatto per poterlo spedire, udite udite, a Sua Altezza Reale la Regina II d'Inghilterra.

I nostri colleghi di Eurogamer.net si sono chiesti, a dieci anni di distanza, che fine abbia fatto il prezioso cimelio, dato che non poté mai essere recapitato a destinazione a causa delle severissime norme di sicurezza di Buckingham Palace. Ricordiamo che, nel 2012, THQ dichiarò bancarotta, quindi sembrava che il sipario fosse definitivamente calato sulla console di Re Mida.

Chris Bratt, ex video producer di Eurogamer e autore della serie YouTube "People Make Games", ha ripercorso le possibili tappe del viaggio della console fino a individuarne l'ubicazione. Il tesoro di mamma N è finito, giusto un paio di anni fa, nelle mani del collezionista conosciuto come Dan2K0, piuttosto noto nell'ambiente. A voi scoprire il resto della storia: trovate il video nel corpo della news. God save the Wii.

Riguardo l'autore

Ivan Bececco

Ivan Bececco

Redattore

Le sue passioni più grandi sono la letteratura e i videogiochi: si è costruito una casa al confine tra questi due mondi e giura che, prima o poi, riuscirà ad allevare un drago.

Altri articoli da Ivan Bececco