Microsoft vuole davvero ascoltare la voce dei fan per lo sviluppo di Halo Infinite

Per questo motivo il veterano Justin Robey è stato assunto da 343 Industries nel ruolo di "Director of Player Voice".

Come riporta Gamespot, lo sviluppatore di Halo Infinite, 343 Industries, ha assunto un nuovo membro nello staff per quello che sembra un ruolo completamente nuovo. Justin Robey, un veterano di Microsoft da 17 anni, che ha lavorato come Software Test Engineer e Senior Producer per quasi due decenni, ora è il "Director of Player Voice" presso 343. Nel suo nuovo ruolo, Robey comunicherà e collaborerà con membri della community di Halo in modo che la loro "voce" sia ascoltata dagli sviluppatori durante tutto il processo di produzione.

"Questo nuovo ruolo consiste nel lavorare con te, il giocatore, per avere una voce attiva durante lo sviluppo, il lancio e la vita di Halo Infinite", ha detto in un tweet.

Sicuramente sembra una buona notizia e, a quanto pare, Microsoft crede fermamente nel coinvolgimento della community così tanto da creare una nuova posizione dedicata.

Il direttore generale della community di Halo, Brian Jarrard, si è congratulato con Robey per essersi unito al team di 343 per Halo Infinite. Ha aggiunto, "quando la voce dei giocatori viene ascoltata e interpretata, tutti noi vinciamo!" Il franchise manager di Halo, Frank O'Connor, ha commentato l'assunzione di Robey, dicendo - a suo modo - che solo perché Microsoft vuole sentire la vostra voce non significa che la compagnia darà vita a tutte le richieste.

Che ne pensate?

Vai ai commenti (14)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Journey to the Savage Planet - recensione

Uno stralunato viaggio nello spazio che strizza l'occhio a Futurama.

Escape from Tarkov - prova

Cosa si cela dietro al fenomeno del momento?

Articoli correlati...

L'autore di The Witcher non ha mai giocato ai titoli della serie di CD Projekt RED

"I videogiochi semplicemente non fanno per me", afferma Andrzej Sapkowski.

Resident Evil: Resistance non fa parte del canone di Resident Evil

La componente multiplayer di Resident Evil 3 è una "divertente esperienza online connessa con l'universo di RE".

Commenti (14)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza