Se siete stati tra gli utenti fortunati che sono stati in grado di accedere alla beta di Dreams nel gennaio 2019, potreste aver (o meno) conosciuto l'NDA (accordo di non divulgazione) ad essa associato. Ci˛ significa che lo sviluppatore, Media Molecule, limit˛ la condivisione di qualsiasi video, immagini o streaming. Ma ora, questa NDA non Ŕ pi¨ un problema come segnala PlayStationlifestyle.

In realtÓ, mentre questa limitazione era in vigore, molti utenti l'hanno trascurata. Nelle ultime due settimane, i livelli creati dai giocatori sono stati condivisi con il mondo contro il volere di Media Molecule. Tuttavia, il 28 gennaio 2019, lo studio ha annunciato che l'NDA Ŕ stata revocata, consentendo a tutti di condividere le loro creazioni.

Questa Ŕ una buona notizia per molteplici ragioni. Dreams Ŕ stato in sviluppo per oltre sei anni, portando a spese extra per "tenerlo a galla". ╚ anche un gioco che non ha davvero ancora fatto colpo sulla community. Le creazioni di questa beta sono proprio quello di cui lo studio ha bisogno per dare risalto al gioco. Affermare semplicemente che "Ŕ possibile creare quasi qualsiasi cosa con Dreams" non rende giustizia.

Mostrare qualcosa come il video ispirato a P.T., il gioco annullato di Silent Hills di Kojima, genererÓ sicuramente interesse intorno al titolo, tuttavia, Ŕ anche importante rispettare le regole degli sviluppatori e dei publisher, specialmente se ci consentono di accedere ai loro prodotti.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.