Cougar Gaming non è un nome nuovo per gli amici di Eurogamer.it avvezzi al mondo delle periferiche da gaming, in quanto l'azienda tedesca è ormai una dei competitor più agguerriti in questo settore. Uno dei suoi prodotti più venduti è la Puri, una tastiera di fascia medio-bassa ma non per questo incapace di offrire delle buone prestazioni. Nel corso del tempo, abbiamo imparato ad associare il colore arancione al marchio Cougar e la confezione della tastiera PURI non fa altro che rinforzare quest'aspetto, con una scatola di cartone in predominante colore arancione rispetto al nero classico. Sul davanti troviamo il logo aziendale con l'aggiunta del logo Cherry, a sottolineare la tipologia di tasti meccanici che caratterizzano questo modello.

Aprendo la confezione, troviamo la tastiera, avvolta in un involucro di plastica con un foglio di schiuma e un ulteriore imballo in cartone a fornire maggiore protezione, mentre gli altri accessori si trovano nello scomparto nella parte superiore. Tra di essi troviamo un involucro a copertura magnetica, utile per proteggere la tastiera da polvere e detriti quando non la si utilizza o in caso di trasporto, il cavo USB estraibile e una brochure aziendale.

1
Il design della Cougar Puri è minimalista, con interruttori meccanici Cherry MX e una retroilluminazione a led bianchi.

La tendenza odierna delle tastiere va in direzione di design pratici e questa Puri non fa eccezione. Ha un aspetto minimalista, con viti rivettate nel telaio in plastica che aggiungono un tocco di stile retrò. Il logo Cougar brilla sulle frecce direzionali e la piccola cornice offre una compattezza che contribuisce ulteriormente a darle un tocco moderno. Il telaio è di plastica, ma ha un peso considerevole da farlo sembrare metallo, con uno spessore che gli conferisce una notevole robustezza, tanto da non farla spostare neanche applicando forti pressioni durante sessioni di gioco concitate. Sulla parte inferiore della tastiera ci sono due piedini di plastica che si aprono per la regolazione dell'altezza, disponibili in due set separati di misure diverse, oltre a quattro piedini in gomma che assicurano ulteriormente la presa alla scrivania.

Il cavo di collegamento ha un connettore mini-USB placcato in oro che riduce al minimo l'ossidazione dei contatti metallici ed è intrecciato e rimovibile per consentire di sostituirlo facilmente in caso si danneggi o si sfilacci, oltre ad evitare seccature quando si sposta la tastiera. Inoltre, per gli amanti dell'ordine maniacale, può anche essere incanalato attraverso apposite feritoie presenti al centro, a sinistra e a destra, al fine di ridurre al minimo l'ingombro. La Cougar Puri utilizza interruttori a chiave Cherry MX di fabbricazione tedesca, i tasti hanno un tempo di risposta di 1 ms, una frequenza di polling 1000HZ e un rollover con N-key per chi ama premere tutti i tasti contemporaneamente per qualche motivo. L'esperienza di digitazione è abbastanza buona e, utilizzata come tastiera di digitazione pura, la piastra metallica sotto i tasti aiuta l'esperienza di battitura restituendo un ottimo feedback quando si toccano i tasti.

La tastiera è retroilluminata con led bianchi, gestiti attraverso oltre venti modalità di illuminazione preimpostate e la possibilità di personalizzarne altre dieci. Gli effetti speciali di luce provengono dalla pressione di Fn più cinque dei sei tasti di navigazione: Insert, Home, PageUP, PageDown, DEL o END; soluzione semplice, ma comunque valida. A seconda della natura dell'effetto, ci sono anche altre opzioni, tra cui il controllo della luminosità, velocità e direzione dell'effetto, come delineato nel manuale. Non è previsto invece un software per la gestione dell'illuminazione, soluzione che sarebbe stata sicuramente gradita, così come non è stato implementato un sistema di macro, una grave lacuna per chi ama lavorarci oltre che giocare.

2
Nella confezione è presente una cover rigida magnetica per chi si sposta spesso o anche solo per proteggere la tastiera dalla polvere nei periodi di inutilizzo.

Nei nostri test abbiamo apprezzato l'ergonomia di Puri. I piedini sono abbastanza alti per agevolare la posizione di mani e polsi, e infatti dopo sessioni di gioco abbastanza lunghe, non abbiamo avuto alcun problema. Inoltre, ci è piaciuta molto la sensazione di solidità fornita dagli interruttori Cherry MX: il peso e la sensazione tattile rendono davvero piacevole la digitazione. Dispiace constatare, come descritto poco sopra, l'assenza di un sistema di macro ma soprattutto di gestione dei profili che avrebbero fatto molto comodo nei generi che Cougar consiglia proprio per questo modello (FPS, MMORPG, MOBA e RTS), che soffrono maggiormente la mancanza di queste caratteristiche.

Se avessimo bisogno di raccomandare una tastiera meccanica economica a chi è in cerca di una periferica da gioco senza aver bisogno di tasti macro o profili dedicati, sicuramente la scelta ricadrebbe su questa Cougar Puri. Ha uno stile minimalista molto gradevole e gli switch Cherry MX non la fanno sembrare per nulla economica: volendo è disponibile anche la versione Tenkeyless a qualche euro ma attenzione al layout, che è disponibile solo in versione USA per entrambi i modelli. Ottima come tastiera di riserva/da viaggio, dove lo spazio a disposizione è prezioso e va ottimizzato al meglio per chi non vuole rinunciare alla risposta dei tasti meccanici e vuole un prodotto affidabile sacrificando un po' di flessibilità.