Abbiamo già passato un anno in compagnia dello splendido Dragon Ball FighterZ, un picchiaduro brillante a cura degli Arc System Works che è riuscito a mettere sotto forma di videogame l'universo creato da Akira Toriyama in maniera degna e convincente e ad accaparrarsi una solida fanbase in poco tempo.

Nel corso dello scorso anno abbiamo visto aggiungersi al roster, già ricco di suo, alcuni interessanti personaggi attraverso il primo season pass. Nello specifico abbiamo potuto combattere nei panni di Bardack, Broly, Vegeth SSGSS, Zamasu fuso con Black Goku, Goku e Vegeta in versione base, C-17 e Cooler. Un gruppetto di guerrieri davvero niente male, ma FighterZ è ancora spinto dal successo che ha avuto nella scena eSports e dall'attesa spasmodica del film di prossima uscita Dragon Ball Super: Broly. Eccolo quindi pronto a tornare alla ribalta con un secondo season pass e alcune succose novità in chiave gameplay.

1
Videl può contare su un alleato più che valido.

In questi giorni Dragon Ball FighterZ è pronto ad inaugurare quella che sembra essere una stagione piena di novità, partendo proprio da alcune piccole modifiche al gameplay, attuate con un'apposita patch al fine di livellare i combattimenti ad alti livelli di agonismo. Vediamo quindi che è stata ridotta la quantità di energia recuperabile da ogni personaggio, un cambiamento che diminuisce sensibilmente la durata dei singoli combattimenti. Lo Sparking è stato migliorato e da adesso sarà attivabile anche in fase di parata. Le Dramatic Finish sono realizzabili anche effettuando un attacco in teletrasporto e lo spostamento dinamico della telecamera è stato leggermente migliorato. Questi sono tra i cambiamenti più evidenti nel sistema di gioco, ma fanno parte di una piccola serie di modifiche che saranno visibili solo per i più attenti e per chi gioca FighterZ a livello agonistico.

Oltre a questi cambiamenti, a segnare l'arrivo di questa seconda stagione è l'arrivo di alcuni nuovi lottatori attraverso il secondo season pass. Già disponibili da pochi giorni sono Videl e Jiren, inoltre sappiamo che l'uscita nelle sale del film Dragon Ball Super: Broly porterà i protagonisti della pellicola anche in FighterZ. Aspettiamo quindi con ansia l'arrivo della nuova versione di Broly e di Gogeta SSGSS nel prossimo periodo.

Il personaggio di Videl è sicuramente uno dei più amati della saga Z. La figlia del buffissimo Mister Satan, a differenza del padre riesce a sviluppare una discreta tecnica di combattimento e a imparare a volare grazie alla tecnica del bukujutsu. Il suo maestro d'eccezione è Gohan, suo futuro marito, che le insegna a gestire la propria energia spirituale.

2
Con le sue acrobazie Videl è capace di cambiare tattica nel bel mezzo di una combo.

In FighterZ Videl ha proprio il look del periodo in cui il figlio di Goku l'addestra a combattere seriemente, mentre è parallelamente impegnato a difendere Satan City dai malviventi travestendosi da Great Saiyaman. Ed è proprio l'improbabile ed eccentrico supereroe di Satan City a correre in soccorso di Videl durante i combattimenti, in quanto l'umana non è in grado di utilizzare alcun attacco energetico, sarà Gohan a furia di Kamehameha a salvarle la pelle in più occasioni.

La particolarità di Videl è la possibilità di realizzare alcune mosse rekka, attacchi che servono a cambiare la tattica di combattimento nel bel mezzo di una combo. Questi attacchi facilitano anche gli assist quando ci troviamo in posizione di svantaggio, risultando davvero molto utili. La stessa meccanica è utilizzata da C-17, ma non è stata veramente mai sfruttata fino in fondo in quanto l'androide è sempre stato considerato come il personaggio più depotenziato dalla community.

Per quanto riguarda le super, quella di livello 1 lancia il nemico in aria e in sé non fornisce grandi danni, ma può venir seguita da un attacco di Gohan per allungare la combo e fornirle un certo mordente. Mentre la super di livello 3 è una devastante serie di combo combinate con Great Saiyaman. Se Videl si fa notare per le rekka, l'orgoglioso membro dei Pride Troopers Jiren ha uno stile di combattimento incentrato sulla forza bruta. L'alieno dal triste passato partecipa al Torneo del Potere con i suoi compagni di squadra per difendere le sorti dell'Universo 11.

3
Lo sentite anche voi il motivetto dei Blues Brothers?

Con passaggio da Dragon Ball Super a FighterZ, il Grigio ha sin da subito catturato l'attenzione dei migliori giocatori in quanto personaggio molto bilanciato e con caratteristiche vincenti. Sicuramente il comparto di contromosse di cui gli Arc System Works l'hanno dotato garantisce l'uscita dall'angolo in moltissime situazioni, sia per respingere gli attacchi fisici sia per quelli energetici.

L'alieno dell'Undicesimo Universo è dotato anche di una parata specifica per il Ki Blast, interessante per stroncare l'attacco nemico e teletrasportarsi alle sue spalle. Attivando lo Sparking Blast, Jiren diventa praticamente inarrestabile in quanto le sue mosse speciali si fanno devastanti.

La seconda stagione di Dragon Ball FighterZ promette scintille e cerca di settare nuovi confini per chi gioca il titolo di Arc System Works ad alti livelli. L'arrivo di Videl e Jiren tra i combattenti è un piccolo antipasto di quello che accadrà a breve con l'entrata in scena di Broly e Gogeta SSGSS, trascinati dal lungometraggio Dragon Ball Super: Broly. Dato che alla fine dello scorso anno FighterZ ha subito una piccola battuta d'arresto nella scena degli eSports, vedremo se le novità di questa seconda stagione porteranno una ventata di freschezza tale da ritrovare la brillantezza che l'ha contraddistinto nella prima metà del 2018.

Riguardo l'autore

Antonio Savino

Antonio Savino

Redattore

Aspetta ostinatamente la lettera d'ammissione ad Hogwarts, nonostante la comparsa dei primi capelli bianchi. Per ingannare l'attesa cerca la magia nel cinema, nella musica, nei videogame e nel culto di Cthulhu.

Altri articoli da Antonio Savino

Commenti (6)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti