Una causa legale potrebbe portare alla rimozione di alcune palestre e Pokéstop in Pokémon GO

I giocatori sconfinano in proprietŕ private. 

I proprietari di abitazioni presumibilmente interessati dal posizionamento delle palestre e dei Pokéstops virtuali di Pokémon Go hanno presentato una proposta a un giudice californiano nella speranza di risolvere la controversia legale con lo sviluppatore Niantic.

Come riportato da The Hollywood Reporter, i querelanti - che sostengono che il popolarissimo gioco di realtà aumentata ha portato i giocatori a sconfinare su o vicino alle loro proprietà - sperano che un accordo risolva la disputa originariamente presentata nel 2016. Se il giudice sarà d'accordo, Niantic sarà costretta a ripensare il posizionamento dei suoi luoghi virtuali ... e il posizionamento dei Pokémon stessi, ovviamente.

Il caso è particolarmente significativo in quanto potrebbe ridefinire chi è responsabile per sconfinamenti; la persona reale che lo fa, o il gioco / app / azienda che incoraggia a farlo tramite beni virtuali?

Prima dell'udienza del mese prossimo, i documenti sono ora disponibili online, ma ecco il riassunto di ciò che Niantic si sta impegnando a fare:

  • Possibile rimozione di alcuni Pokéstop o palestre
  • I proprietari potranno richiedere la rimozione entro 40 metri dall'abitazione
  • Niantic creerà un database di reclami nel tentativo di evitare un posizionamento inadeguato
  • Quando il sistema di Niantic rileva un raid di oltre 10 giocatori che si riuniscono, un messaggio di avviso apparirà sui loro schermi, ricordando loro di essere cortesi e rispettosi dell'ambiente circostante.
  • Niantic collaborerà con sistemi come Google Maps per evitare posizionamenti sbagliati
  • A spese della società, Niantic creerà una società indipendente che verificherà l'adempimento degli obblighi nel corso di un periodo di tre anni.

Se l'accordo verrà accettato dal giudice, tutti i querelanti nominati nella causa riceveranno $ 1000 ciascuno. Lo studio legale che gestisce le richieste, tuttavia, chiede ulteriori $ 8 milioni di spese legali e $ 130.000 di spese.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella piů rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza