Ormai non è un segreto che uno degli elementi più deboli di Anthem (nuovo TPS con elementi RPG di BioWare) è il suo sistema di loot e ricompense. Tuttavia c'è sempre modo di migliorarsi e a tal proposito l'ex systems designer di Diablo 3 Travis Day, ha avanzato alcune idee per migliorare il gioco.

Come riporta VG247, Day inizia parlando di quelle che lui chiama "inscrizioni morte", ovvero delle etichette che non riflettono minimamente le capacità dell'oggetto a cui sono associate, anche se il loro nome farebbe pensarlo. Ad esempio immaginate di trovare la pistola (fittizia) del Signore del Fuoco e scoprire in combattimento che non causerà danni da fuoco.

TravisDay

L'ex sviluppatore afferma inoltre che sarebbe molto utile differenziare il loot ottenibile dalle diverse Roccaforti e inserire ricompense garantite, in questo modo i giocatori sarebbero più invogliati a giocare tutte le Roccaforti e non solo limitarsi ad affrontare la più semplice, che al momento sembra essere la Tyrant Mine. Nella news vi abbiamo riportato solo le proposte più interessanti, tuttavia se siete interessati potete dare un'occhiata al post completo.

Anthem è disponibile su PC, Xbox One e PS4, se volete saperne di più vi rimandiamo alla nostra recensione.

Cosa ne pensate? Siete d'accordo con le proposte di Travis Day?

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore