Quando viene lanciato un nuovo gioco simulativo di rilievo, solitamente i produttori di hardware e di controller non perdono occasione per rinnovare i propri cataloghi, lanciando periferiche inedite o aggiornando quelle già sul mercato. Thrustmaster ha scelto la seconda opzione per accompagnare l'arrivo di Ace Combat 7 Skies of Unknown, un titolo molto atteso di cui potete leggere la nostra recensione qui.

Thrustmaster T.FlightHotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition è infatti un refresh dell'Hotas 4, con qualche aggiunta e novità. Innanzitutto, occorre dire che è disponibile sia in versione PS4 sia Xbox One. Le due versioni console, pur avendo interfaccia USB standard, funzionano solo con la rispettiva console, ma entrambe sono utilizzabili senza problemi su PC, piattaforma che esegue correttamente il riconoscimento Plug & Play, e con l'aggiornamento firmware è già configurato per il gioco di Bandai Namco.

Quando si tratta di volanti e pedaliere, ormai è facile trovarne in casa di qualsiasi appassionato di videogames, sia casual che hardcore con tanto di postazione di guida e postazione a triplo schermo. I controller di volo con manetta sono però un prodotto certamente più di nicchia, soprattutto su console. Già il tipo di simulazione è meno gettonata rispetto a quelle su quattro ruote e se poi ci mettiamo che i titoli per librarsi sui cieli saranno in proporzione di uno a cinquanta rispetto a quelli corsaioli su strada, è facile capire il perché. Eppure ci sono tanti appassionati in giro per il mondo, che sono disposti a spendere anche grosse cifre per aumentare il senso di immersività alla guida di un jet.

1
Il controller in configurazione unita. È veramente bello da vedere, nonché comodo da usare, anche sulle ginocchia dal divano.

La versione PS4, così come quella Xbox One, si presenta coi colori di rappresentanza e coi tasti distintivi della rispettiva console di appartenenza. Quindi in quella PS4, che è quella che Thrustmaster ci ha offerto per questa recensione, abbiamo tutti i tasti del DualShock 4, compresi Share, Option e PS (manca solo la touchbar). Il controller si compone essenzialmente di due parti: la manetta e il joystick. La prima si manovra con la mano sinistra, mentre il Joystick, che funge da cloche, si manovra ovviamente con la mano destra. Le due parti sono staccabili, in modo da utilizzare la periferica senza alcun problema con i visori per la realtà virtuale. C'è inoltre un sistema di bloccaggio qualora si volesse utilizzare la combo sulla scrivania.

Iniziamo la nostra recensione partendo dalla confezione, che si presenta compatta e illustra tutte le caratteristiche chiave della periferica. Come potete vedere dal nostro video unboxing, all'interno della scatola non troviamo molti fronzoli. La periferica è contenuta in una protezione in polistirolo e le due parti sono già montate, collegate da un cavo dati, che si interfaccia con una porta USB per collegarsi alle piattaforme di riferimento. Al tatto, la cloche e la manetta sono solide, piacevoli e realizzate con materiali plastici ma di discreta qualità; e quel che è più importante, è che le impugnature sono molto ergonomiche, se pensiamo che sulla base della manetta c'è anche un supporto per far riposare la mano.

Tra le caratteristiche salienti del controller, abbiamo un sistema a doppio timone, una base zavorrata che garantisce stabilità anche nelle fasi di azione più calde, una manetta di dimensioni reali, una leva con resistenza regolabile tra tre livelli, un sistema di volo a cinque assi con hatswitch multidirezionale e ben quattordici pulsanti funzione, tra cui è presente anche un grilletto per il fuoco incrociato. Quel che differenzia maggiormente questa edizione limitata, è la licenza ufficiale del gioco di Bandai Namco e PlayStation. In questo modo avremo i tasti per il gioco già configurati di fabbrica. Thrustmaster ha infatti lavorato in tandem con il team di sviluppo per garantire che tutto giri alla perfezione come un orologio svizzero.

Ecco il nostro video unboxing del ThurstmasterT.FlightHotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition in versione PS4.

Passiamo ora al vivo della nostra recensione, con la prova su strada. Innanzitutto, bisogna dire che il meccanismo di bloccaggio funziona molto bene. Le due parti si fissano in modo solido e questo rende la periferica perfettamente utilizzabile anche sulle vostre gambe, seduti comodamente sul divano mentre giocate con la console di fronte magari a un grande TV da 50 pollici, cosa permessa anche dalla lunghezza adeguata del cavo USB.

Giocare Ace Combat 7 con questa periferica è tutt'altra cosa che farlo con un normale controller. Il gioco offre un sistema di calibrazione avanzato e tutti i tasti sono mappati alla perfezione. In alternativa, è possibile anche scegliere un sistema di guida più accessibile. Il grilletto per la mitragliatrice è ben posizionato e ingaggiare duelli serrati coi caccia nemici, ed eseguire manovre ad alto coefficiente di difficoltà con manetta e cloche è davvero emozionante.

Tuttavia, il T.FlightHotas 4 è un controller di volo entry level. Quindi, se non abbiamo troppe pretese di realismo, la periferica contribuirà sensibilmente ad aumentare la sensazione di coinvolgimento nella guida dei velivoli. Se confrontato a dispositivi più avanzati, mancano alcune feature importanti. Tanto per cominciare il feedback. Il T.Flight 4 non restituisce alcuna resistenza meccanica e manca anche un motore per la vibrazione. Caratteristiche che invece troviamo ad esempio nell'HORI HOTAS, che però costa anche più del doppio. Inoltre, nonostante la base sia zavorrata, nelle azioni più concitate può capitare che la periferica si sollevi dalla scrivania. Un sistema di fissaggio con dei perni avrebbe sicuramente giovato da questo punto di vista.

Se però non avete grandi pretese, e giocate ai giochi dogfight e alle simulazioni di volo in modo occasionale, il T.FlightHotas 4 offre un ottimo compromesso tra feature e spesa, specialmente se intendete acquistarlo per giocare ad Ace Combat 7. Essendo stato prodotto insieme al team del gioco, la periferica è tarata alla perfezione. Inoltre, è compatibile anche con una lista di titoli PS4 consultabile sul sito del produttore. Ed il fatto che sia compatibile perfettamente anche con il PC, apre la strada a una serie infinita di utilizzi alternativi come Elite Dangerous o il si spera in arrivo, Star Citizen. Noi lo abbiamo provato con il gioco di David Braben e possiamo confermare funziona a meraviglia anche con Elite Dangerous.

Tirando le somme, consigliamo l'acquisto del T.FlightHotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition a chi volesse godere appieno dell'esperienza di gioco con Ace Combat 7, magari su PC, visto che il controller funziona perfettamente anche se in versione PS4 o Xbox. Su PC troviamo infatti molti più titoli di simulazione aerea e spaziale di quelli che possiamo trovare su console, per cui la spesa di €79 diventa più conveniente. Se però siete aspiranti piloti da console, questa Limited Edition svolge un ottimo lavoro nel portarvi oltre le potenzialità dei joypad tradizionali, senza dimenticare che sono periferiche più avanzate che regalano un coinvolgimento ben maggiore, ma a livelli di prezzo nettamente superiori.

Riguardo l'autore