Il director di Resident Evil 2 ci parla dell'IA di Mr. X e delle meccaniche legate a questo iconico nemico

Riusciremo a sfuggirgli ancora una volta?

Mr. X è la vera star di questo Resident Evil 2 Remake, sottolinea PCgamer.

Certo, il resto del gioco è realizzato con minuzia e accuratezza superbe, ma Mr. X è probabilmente l'elemento meglio riuscito e più spaventoso. Ebbene, proprio in merito a questo personaggio si è espresso il director di Resident Evil 2 Remake, Kazunori Kadoi, in occasione di un'intervista proprio per PCgamer.

Kadoi ha dunque parlato, nello specifico, dell'IA dietro a questo temibile mostro: "Se ha perso le tracce del giocatore, lui tecnicamente continua a cercarlo, ma percorrendo sentieri in maniera casuale. Di fondo, si comporta nella medesima maniera in cui agirebbe una persona se stesse cercando di rintracciarvi, ovvero controllando ogni sezione di un'area e spostandosi meticolosamente da una zona all'altra. Di contro, se sente qualcosa nelle vicinanze o sente un giocatore spostarsi in lontananza, inizierà sicuramente a dirigersi verso quella direzione".

64rLkwZtN9nMuCFBxcBQjE_970_80

In merito al comportamento di Mr. X nella Stazione di Polizia, Kadoi rimane piuttosto vago, limitandosi ad affermare che "se entro un dato periodo di tempo Mr. X non riesce a rintracciare il giocatore", i suoi sensi diventano più accurati.

Cosa ne pensate del successo che sta ottenendo questo personaggio nella community del modding e non solo? Si tratta certamente di un personaggio molto "amato" dai giocatori, non trovate?

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza