Molto probabilmente avrete familiarità con il titolo di Star Wars di Visceral Games ormai cancellato. Il team di sviluppo famoso per il franchise di Dead Space era diretto da Amy Hennig, responsabile a sua volta di un altro importante franchise, quello di Uncharted di Naughty Dog. Quando EA acquisì i diritti per sviluppare i titoli di Star Wars, ci fu un certo interesse generale su ciò che Amy Hennig stava facendo con Visceral.

Come segnala Gameranx, dopo la cancellazione i fan hanno iniziato a cercare informazioni per capire cosa sarebbe stato e cosa è esattamente accaduto al progetto. In una recente intervista con VentureBeat Amy Hennig è tornata a parlare del gioco. Amy ribadisce ciò che già sappiamo per la maggior parte. Nel suo nucleo, il gioco di Star Wars senza titolo era una storia lineare in terza persona molto simile a come erano i giochi di Uncharted. Nonostante questo, il team di sviluppo ha tentato di arricchire le modalità di gioco per offrire più gameplay, qualcosa di simile alle ultime tendenze dei giochi come servizio e ai Battle Royale.

visceral_700x371

"Eravamo molto avanti nello sviluppo. Avevamo molto materiale. Penso solo che ci sia stato un cambiamento inevitabile. Mi hanno assunto per una ragione. Loro sanno quello che faccio. Ma penso che dove EA è in questo momento, guardano più ai giochi come servizio, al modello di servizio dal vivo. Stavamo cercando di assicurarci di aver costruito altre modalità, estensibilità e tutto il resto. Ma la colonna vertebrale fondamentale era più simile a Uncharted rispetto che a uno di questi open world e giochi di servizio dal vivo."

Allo stesso modo, abbiamo appreso che Amy Hennig si occupava anche di alcuni problemi aggiuntivi al di fuori del gameplay. Il motore non era adatto a un gioco in terza persona e anche problemi "logistici" (lo studio si trovava nella bay area di San Francisco) hanno influito negativamente nello sviluppo. Alla fine il gioco è stato cancellato e da allora Amy si è trasferita a lavorare su titoli per VR.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo