Ovviamente per il momento non sappiamo quale sarà il futuro di Xbox e se la prossima generazione di console Microsoft, Xbox Scarlett proporrà delle novità sostanziali in qualche particolare ambito. I rumor però non mancano di certo e dopo le specifiche tecniche di Xbox Lockhart e Xbox Anaconda, quelle che dovrebbero essere i due hardware della prossima generazione, arrivano delle interessanti supposizioni sulle componenti interne della console.

In questo caso il rumor trattato da diversi portali si concentra su un brevetto legato a Microsoft che è stato registrato nel gennaio del 2018 ma pubblicato solo un paio di settimane fa. Il brevetto in questione ha il nome di "Separation Plane Compression" e sembra fare riferimento a una sorta di componente interna dedicata esclusivamente alla fisica. Un motore interno alla console pensato per la gestione di questa componente.

Il brevetto in sé è molto tecnico ma il portale HotHardware fa in un certo senso chiarezza. In parole povere Microsoft starebbe descrivendo un metodo per proporre una gestione della fisica realistica anche quando la potenza richiesta per questi calcoli supera le capacità di GPU e CPU. In pratica nella console sarebbe presente un modulo dedicato esclusivamente ai compiti di gestione della fisica in modo da liberare le risorse di processore e scheda video per tutte le altre mansioni.

Se questo brevetto dovesse diventare effettivamente realtà aprirebbe a scenari molto interessanti dato che al di là del classico focus su frame rate e risoluzione potremmo trovarci di fronte a dei prodotti che finalmente cercheranno di proporre qualcosa di davvero nuovo e convincente a livello di fisica e interazioni con il mondo di gioco, un ambito che a dir la verità non si è evoluto molto negli ultimi anni.

Ovviamente si tratta solo di un rumor ma cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere un rinnovato interesse per la fisica nella prossima generazione di console?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle