Sekiro contiene un sacco di Boss Fight. Questa guida vi aiuterà a scoprire le tattiche migliori per sconfiggere tutti gli avversari più potenti del gioco, elencati in ordine cronologico. Non c'è bisogno di dire che, ovviamente, questa pagina della nostra guida contiene spoiler. Tenete a mente che potreste affrontarli non necessariamente in questo ordine: la nostra lista punta ad elencarli sulla base della difficoltà dell'area che li ospita.

Ogni volta che incontrate un nuovo boss, vi consigliamo di fare pratica concentrandovi solamente sulle parate e le schivate, senza attaccare nemmeno una volta. Questa strategia vi permetterà di prendere confidenza con i pattern degli attacchi, imparando le aperture che lasciano spazio alla controffensiva.

Infliggendo danni a un nemico, ridurrete anche la velocità di ricarica della sua barra dell'equilibrio, quindi è molto utile sfruttare gli attacchi imparabili per penetrare le difese. Vi ricordiamo, poi, che l'unico modo per migliorare le statistiche in Sekiro è sconfiggere i boss e usare gli strumenti che droppano.

Ecco la lista di tutti i boss e le strategie per sconfiggerli, costantemente aggiornata:

Ecco tutti i boss dell'Endgame: questi variano a seconda del finale che avete scelto.

Finale Shura: Alleanza con il Gufo

Alleanza con Kuro

Ringraziamo il canale YouTube PowerPyx per i contenuti video in questo articolo.

Generale Namori Kawarada

Posizione: Dintorni di Ashina, Passaggio del Cancello

Subito dopo l'Idolo dello Scultore vicino ai lupi, incontrerete un grosso samurai. Si tratta dell'unico nemico nel cortile. Per abbatterlo facilmente, fate il giro dai tetti e colpitelo alle spalle, eliminando una delle sue barre di HP. A quel punto potete tranquillamente colpirlo dopo aver deviato, bloccato o schivato i suoi fendenti. La parata è sicuramente la tecnica meno rischiosa, perché una volta portata a termine la combo il generale lascerà un'ottima apertura perfetta per il contrattacco. Non abbiate paura, e ricordatevi sempre che avete a disposizione una resurrezione.

Ricompensa: Seme di Zucca

Orco Incatenato

Posizione: Dintorni di Ashina, Scalinata

Per prima cosa dovete uccidere i tre nemici nell'area, specialmente quello al piano di sopra, armato di lancia, che potrebbe esservi sfuggito. A questo punto siete voi contro l'Orco. Utilizzate il salto per evitare i suoi attacchi, non la schivata, e tenete a mente che potrete agganciargli la testa con il rampino per portarvi alle sue spalle o sferrare qualche attacco. Si tratta di uno scontro di pazienza, ed è piuttosto semplice: potete tranquillamente batterlo senza farvi mai colpire. Schivate con il salto e non siate avidi quando attaccate.

Ricompensa: Medicina per Shinobi, Grado I

Generale Tenzen Yamauchi

Posizione: Dintorni di Ashina, Scalinata

Ignorate completamente il miniboss e dedicatevi all'assassinio di massa di tutti i nemici nell'area: ci sono tre samurai sul retro, di cui uno armato di fucile, un nano che suona una campana come un infame sul cornicione in alto a destra e qualche soldato sul fianco sinistro. Se siete abbastanza silenziosi potete fare tutto in stealth, ma la strategia migliore è buttarsi a capofitto, uccidere tutti i nemici minori e mettersi al sicuro finché il boss non si placa. Non appena il boss non vi starà più cercando, andategli alle spalle e fategli un attacco a sorpresa per eliminare una sua intera barra di HP. Per il resto, non tentate di affrontarlo come il primo generale, ma cercate di trattarlo proprio come l'Orco: schivate utilizzando il salto e tentate pian piano di rompere la sua guardia per dargli il colpo di grazia. State molto attenti ai suoi attacchi imparabili, ne ha due e sono molto difficili da prevedere.

Gyoubu Oniwa

Posizione: Dintorni di Ashina - Cancello del Castello di Ashina

Ci dispiace darvi questa notizia, ma quelli che avete affrontato fino ad ora erano semplici miniboss. Gyoubu, invece, è un boss a tutti gli effetti. Cavalca sul suo destriero in giro per l'arena e scaglia attacchi in tutte le direzioni: il suo punto di forza è la gittata, ma la sua più grande debolezza è la difesa fragilissima. Una volta imparati tutti i suoi attacchi (il che è fondamentale), iniziate a bloccare i suoi colpi finché non utilizza un attacco pesante che lo lascia completamente senza difese, incapace di muoversi per qualche secondo. Quello è il momento perfetto per colpirlo! Ci vuole un po' di tempo per abbatterlo in questo modo, ma è sicuramente la strategia più sicura. Tenete d'occhio il simbolo del rampino sulla sua testa: se lo aggancerete in tempo, lo lascerete scoperto per due o tre secondi, il tempo sufficiente per sferrare uno o massimo due colpi in sicurezza. Dopo avergli tolto la prima barra di HP, sfrutterà un nuovo attacco imparabile in circolo che dovete schivare saltando. Ripetete il processo e portate a casa la vittoria per salvare l'onore del Lupo.

Ricompense: Memoria Gyoubu Oniwa, Strumento Prostetico.

Cacciatore di Shinobi Enshin di Misen

Posizione: Tenuta Hirata

Può darsi che vi stiate chiedendo: "che diavolo è la Residenza Hirata?" Per raggiungerla, avete bisogno di un sonaglio che vi darà una signora dopo aver battuto il primo miniboss del gioco. Proseguite dopo il vessillo del generale, nello spiazzo con il gigante armato di martello, andate fino in fondo e scendete sulla sinistra per trovare l'anziana donna e suo figlio. Una volta ricevuto il sonaglio, dovrete portarlo al tempio in rovina e pregare accanto alla statua sulla sinistra, accanto allo scultore.

Uccidete subito il nemico con la torcia vicino al ponte, poi andate ad eliminare l'arciere e gli ultimi due soldati. A quel punto tornate indietro finché il miniboss non vi perderà di vista. Una volta al sicuro, sfruttate l'erba alta sulla sinistra per attaccarlo alle spalle e liberarvi della prima barra degli HP. Per abbatterlo dove tentare di attaccarlo alle spalle, operazione che sarà molto più facile se avete a disposizione l'arte del turbine. Non si tratta di uno scontro particolarmente complicato, la difficoltà sta nel fatto che i suoi affondi non si possono deviare: giocando all'attacco non avrete problemi.

Juzou l'Ubriacone

Posizione: Tenuta Hirata, Sala Principale

Prima di tutto: se parlate al samurai vestito di blu che incontrate poco prima di Juzou, sul lato destro dello stagno, questi deciderà di combattere al vostro fianco. Il suo aiuto è indispensabile, perché distrarrà il boss mentre vi prenderete cura di tutti i nemici minori. Purtroppo, il vostro amico samurai morirà dopo pochi secondi, quindi cercate di fare alla svelta. Il metodo migliore per sconfiggere Juzou, che poi è lo stesso per tutti gli altri boss, è saltare alle sue spalle per schivare i suoi attacchi e infliggergli un paio di tagli nella schiena. Juzou non è in grado di colpirvi se schivate verso di lui, quindi sfruttate la meccanica a vostro vantaggio. Potete attaccarlo tranquillamente ogni volta che beve o infonde la spada, per il resto vi basta solamente stare attenti ai suoi attacchi imparabili, che potete schivare con un semplice salto. Ripetete l'operazione, e l'ubriacone crollerà presto.

Ricompensa: Scaglia non Raffinata

Falena

Posizione: Tenuta Hirata, Camera delle Udienze

Nota: per aprire il cancello avrete bisogno di una chiave che vi sarà data da un vecchio 'amico'...

Questo boss ha due fasi: nella prima è infame, nella seconda è anche peggio. Il suo moveset è praticamente infinito e i suoi punti vita mentono: anche se la ucciderete, tornerà in vita una seconda volta. Per poterla affrontare al meglio, vi consigliamo di fare due o tre run di pratica in modo da imparare tutte le situazioni che si vengono a creare dopo i suoi attacchi. L'arte del turbine vi darà una grossa mano: potete usarla ogni volta che atterra per infliggerle danni assicurati. Il tempismo della schivata è molto difficile da adattare ai suoi attacchi, dovete per forza prendere lentamente il ritmo. Per batterla facilmente, dovete incalzarla: attaccate finchè non devia il vostro colpo, poi fate due schivate a sinistra e ricominciate ad attaccare finchè non devia di nuovo; riuscendo a seguire questo pattern, la sconfiggerete senza subire nemmeno un attacco. Quando riuscirete a sconfiggerla, correte nel punto in cui si trovava all'inizio del combattimento: mentre risorge, infatti, potete attaccarla liberamente finché non sarà nuovamente 'operativa'.

L'unica differenza con la prima fase è che stavolta evocherà degli spiriti che combatteranno al suo posto. Quando lo fa, dovete saltellare come dei coniglietti in giro per l'arena, altrimenti verrete molto probabilmente oneshottati; si tratta senza dubbio del suo attacco più pericoloso, quindi tenetevi a debita distanza e muovetevi in circolo, perché dopo qualche secondo i fantasmi scompaiono nel nulla, lasciando sul posto delle luce altrettanto pericolose. Dovete costantemente correre e schivare, non avete altra scelta. Ignorate i suoi Kunai luminosi: servono solo per distrarvi, il danno che infliggono è completamente trascurabile. Concentratevi sulla vecchia e mettetela a tacere una volta per tutte.

Ricompensa: Ricordo Falena, Resurrezione Aggiuntiva!

Toro Ardente

Posizione: Dintorni di Ashina - Cancello del Castello di Ashina

Il toro fiammeggiante ha un sacco di HP, però ha una sola barra della salute e non può bloccare nessuno dei vostri attacchi. Di contro, però anche voi non potrete parare i suoi: anche se li bloccate, subirete comunque qualche danno. Tenete a mente che può colpirvi solamente con le corna, quindi se gli state alle spalle non avrà nessuna finestra di attacco. Il toro può correre contro di voi e attaccarvi con le corna piantando i piedi per terra; state attenti all'attacco che oneshotta, quello in cui fende il terreno con le corna: tenete sempre le distante. Come contro tutti gli altri boss, cercate di schivare saltando in avanti, in modo da evitare gli attacchi più pericolosi in estrema sicurezza. La regola generale è: mai schivare lateralmente, ma correre verso di lui e portarvi alle sue spalle. La Castagnola lo stordisce per svariati secondi. Quando siete riusciti a ridurlo in fin di vita, conviene sfruttare gli shuriken per finirlo comodamente dalla distanza; ricordate: la fretta e i rischi inutili sono pessimi compagni di viaggio per affrontare questo boss.

Ricompensa: Medicina Shinobi, Grado II

Generale Kuranosuke Matsumoto

Posizione: Castello Ashina

Non servono grandi strategie: è praticamente identico a tutti gli altri generali che avete affrontato fino a questo momento, solo che picchia più forte e possiede più HP. Eliminate i quattro fucilieri e abbattetelo con un attacco alle spalle, dopodiché prendetevi cura del miniboss come avete sempre fatto.

Shikibu Toshikatsu Yamauchi

Posizione: Lago Ashina

Dimenticate tutto quello che vi abbiamo detto fino a questo momento: con questo miniboss, le schivate sono completamente inutili. Oltre ad avere HP praticamente infiniti, la sua lancia ha un raggio tale da vanificare la nostra abilità evasiva. Per prima cosa, bisogna infliggergli un attacco in stealth per liberarsi di una barra della vita, dopodiché bisogna solamente deflettere e parare per rompergli la guardia; lungo la strada per raggiungerlo, non dovete farvi vedere da nessuno, altrimenti tutti i nemici vi seguiranno finché non arriverete da lui. Passando dal fianco della collina, dopo l'accampamento, potete arrivargli alle spalle per fargli una piccola sorpresa, con una lama nella schiena. Usando Ichinomji (che tra l'altro è un'arte Ashina, non la avrete a disposizione fin dall'inizio), potete stordirlo quasi all'infinito se la alternerete costantemente alla Castagnola Shinobi. Se, invece, vi sentite dei pro, deflettete tutti i suoi attacchi e usate il Contrattacco Mikiri dopo ogni affondo: se ci riuscirete, potrete deflettere un attacco successivo che infliggerà pesantissimi danni alla postura del boss.

Ombra Solitaria

Posizione: Lago Ashina, in fondo al pozzo in cui inizia il gioco.

Abbastanza scarso, vi basta schivare verso di lui per passargli alle spalle e spammare il turbine. Ripetete l'operazione e lo abbattere facilmente. La prima volta non potete farlo, ma dal secondo tentativo in poi non entrate nella botola, proseguite dritti fino in fondo al viale e potrete fargli un attacco in caduta. In ogni caso, ha una postura piuttosto debole e un HP pool contenuto.

Jinsuke Saze

Posizione: Castello Ashina - Torre Superiore del Dojo Ashina

Probabilmente, il boss più scarso di tutto il gioco. Dovete, per la prima volta, andare all-in all'attacco, senza risparmiarvi mai: le sue difese non sono sufficienti per bloccare attacchi come il turbine. Non fatelo respirare, storditelo, schivate e abbattetelo. Basta spammare arti e ve ne libererete molto, molto velocemente. Praticamente ha solo un attacco, se avete lo strumento Piume del Corvo delle Nebbie non potrà nemmeno toccarvi.

Genichiro Achina

Posizione: Castello Ashina - Dojo

Genichiro Achina, all'inizio del combattimento, ha solo due barre degli HP. Non fatevi ingannare, si tratta solo della prima fase della battaglia. La vostra migliore amica sarà l'ascia della scimmia, utilissima per infliggere pesanti danni alla postura: Genichiro ha tantissimi HP, di conseguenza rompere la guardia rimane l'unica opzione possibile. Si tratta di una di quelle battaglie in cui il ritmo del combattimento dev'essere nelle vostre mani: incalzatelo, siate voi a decidere quando sarà il suo turno di attaccare, imparate a fare in modo che vi attacchi al momento giusto per deflettere. Il funzionamento è simile a quello della Falena: date un paio di colpi, deflettete o schivate i suoi e ricominciate subito ad attaccare, finché ne avete l'occasione. Ogni volta che sta per attaccare o conclude una combo, potete dargli un fendente al corpo per evitare che si ricarichi la postura. Se siete abbastanza bravi a calcolare i tempismi, questa fase diventa uno scherzo usando il Mikiri Counter e l'ascia della scimmia.

La seconda fase è praticamente uguale, ma inizierà ad usare attacchi elettrici. La cosa importante è che non cambierà moveset a parte per un pericoloso attacco in salto, che dovrete schivare verso sinistra. Utilizzate la stessa tattica per rompergli la guarda e dategli finalmente il colpo di grazia.

Ricompense: Ricordo di Genichiro

Guerriero Corazzato

Posizione: Monte Kongo - Shugendo

Vi imbatterete per forza in questo guerriero esplorando la regione del Monte Kongo. La cosa importante da sapere sul guerriero corazzato è che non recupera mai la postura nel corso del combattimento, quindi vi basta giocarvi le vostre carte e ridurgliela piano piano senza correre rischi. Si tratta di un altro scontro di pazienza: colpitelo senza esagerare fino a quando potrete comodamente scagliarlo nel burrone sottostante, che è l'unico modo per eliminarlo; state attenti: dovete abbatterlo proprio sul bordo.

Centopiedi Sen'Un

Posizione: Monte Kongo - Tempio Senpou. Pare difficile orientarsi tra le tante pagode della regione. Il miniboss si trova in quella più a destra dopo il terzo Idolo dello Scultore: l'unico modo di entrare è attraverso un buco nel tetto.

Per prima cosa, dovete eliminare i tre nemici sopra i cornicioni di legno; cercate di non cadere per non allertare il boss. Una volta ripulita l'area, potete fare un attacco in caduta per rimuovere una barra degli HP in tutta sicurezza. Uccidete i nemici più piccoli e poi concentratevi sul nemico: schivare non serve a nulla, ma potete deflettere la sua intera combo (il tempismo è piuttosto semplice) e usare il salto al momento giusto per fargli gravissimi danni alla postura. Se volete adottare la strategia del coniglio, potete tranquillamente stare sui cornicioni, scendere, attaccarlo un paio di volte e ritornare in piccionaia. In realtà, è molto più facile stargli proprio di fronte e rispondere a tutti i suoi attacchi.

Ricompense: Grani di Rosario, Polvere da Sparo Gialla.

Scimmie del Tempio

Posizione: Monte Kongo - Tempio Senpou - Sala principale. Per affrontarle, dovete interagire con l'altare, ma questo boss non sarà disponibile finché non avrete sconfitto Genichiro Ashina e parlato con Ishin su indicazione di Lord Kuro.

Si tratta di un boss basato sulle meccaniche, un po' come accadeva con Micolash su Bloodborne e con La Culla del Caos su Dark Souls. Dovete uccidere 4 scimmie in totale, e correre dietro a ciascuna non vi aiuterà affatto. Ecco come eliminarle tutte:

  • Scimmia Invisibile: Appena spawnate nell'area, muovete qualche passo, poi giratevi subito e attaccate lo spazio vuoto dove siete apparsi per la prima volta. Li si trova la scimmia invisibile, e se avrete fortuna la abbatterete subito; abituatevi a capire il punto dove compare la prima volta, alle vostre spalle, e non avrete problemi. In caso non si trovasse nel punto indicato, potete trovarla nella torre a sinistra dell'arena, nei pressi dell'acqua, dove c'è una nota attaccata al muro.
  • Scimmia Verde: Saltate sull'albero al centro dell'area, e vedrete la Scimmia Verde saltare sul tetto. Avvicinatevi, ma senza salire sul tetto, rimanete al piano terra. C'è una grossa campana con una nota: quando la scimmia è ferma sulla balconata, colpite la campana e questa stordirà la scimmia: salite sul balcone e colpitela con un attacco alle spalle.
  • Scimmia Viola: Andate nella torre di sinistra: la scimmia viola si trova in questa zona, ma non appena vi vedrà comincerà subito a scappare. Per prima cosa, dovete spegnere le luci; aprite le porte nella torre di sinistra e il vento spegnerà tutte le torce. A questo punto continuate ad inseguire la scimmia viola finché non torna al punto di partenza; una volta che è nella torre, lasciatevi cadere su di lei dal tetto e abbattetela con un'esecuzione.
  • Scimmia Rossa: Questa è la scimmia con il tamburello, e non è particolarmente difficile. Dovete trattarla come un nemico qualsiasi: portatevi alle sue spalle, accucciatevi e avvicinatevi lentamente fino a farle un'esecuzione. Non c'è una tattica specifica, dovete solo prenderla mentre abbassa la guardia.

Ricompense: Ricordo delle Scimmie, Ninjutsu Burattinaio

Shirafuji Occhi di Serpente

Posizione: La Forra, sulla montagna in mezzo alla valle da cui dovete per forza passare per raggiungere il fortino.

Quando vedre il Boss per la prima volta, sarà girato dritto verso di voi. Ignoratelo subito e resettate i nemici tramite l'idolo vicino. Tornate al boss e avvicinatevi senza farvi vedere, dal lato sinistro potete passargli alle spalle e fargli un potente attacco in stealth. In fase di combttimento, dovete deflettere i suoi attacchi e stare molto attenti a due cose: anzitutto, ai colpi di fucile che scaglia in chiusura delle combo, poi, al suo attacco imparabile, una presa che infligge gravi danni. Mai, mai per nessuna ragione curatevi di fronte a lui: cercate un riparo e bevete la fiaschetta solo quando siete al sicuro.

Ricompensa: Grani di Rosario

Centipede Braccia Lunghe Giraffa

Posizione: La Forra, sala a sinistra del fortino.

La strategia è esattamente identica a quella per il Centipede Sen'Un, l'unica differenza è che questa volta non potrete fare attacchi a sorpresa per eliminargli una barra della salute. Quando attacca, tenete premuto il pulsante di parata e premetelo in corrispondenza di ogni fendente per deviare l'intera combo e infliggergli gravissimi danni alla postura. Se riuscite a deflettere due intere combo, la sua postura si romperà velocemente. Non schivate in questo combattimento: deflettete solamente e, quando necessario, usate il salto per schivare i suoi colpi imparabili.

Ricompense: Polvere da Sparo Gialla, Grani di Rosario

Shirahagi Occhi di Serpente

Posizione: Abissi di Ashina. Per raggiungere quest'area dovete nuotare attraverso il pozzo dove avete combattuto l'Ombra Solitaria, nella zona del Lago Ashina.

Praticamente è lo stesso combattimento di Shirafuji, ma dovete fare molta attenzione a non aggrare i nemici più piccoli dell'area, che è piena di tiratori scelti. Cercate di eliminare tutti i nemici che hanno una buona visuale di tiro sull'area in cui combatterete il miniboss, tutti gli altri potete semplicemente ignorarli. Se passate dalla statua alla sua sinistra, potete lasciarvi cadere e andargli alle spalle per fargli una bella esecuzione; se venite individuati dai nemici, lasciate perdere e tornate all'idolo, non ne vale la pena. La castagnola vi sarà molto utile per stordirlo: una volta che questo boss ha il 50% di HP, la sua postura si rompe in un nonnulla, quindi cercate di stordirlo e usare arti per superare la soglia di danno.

Ricompensa: Grani di Rosario

Tokujiro

Posizione: Abissi di Ashina, Foresta Nascosta. Non potete mancarlo.

Esattamente lo stesso pattern di Juzou l'Ubriaco, ma con molti più HP e un attacco decisamente più elevato. L'unica differenza è che, se ripulirete tutta l'area dei nemici e vi farete perdere di vista dal boss, potrete salire sugli alberi e fargli un attacco in caduta per eliminare facilmente una barra della salute. Per il resto, utilizzate la stessa strategia di Juzou.

Ricompensa: Grani di Rosario

Nobile di Nebbia

Posizione: Abissi di Ashina - Foresta Nascosta

Nell'area dove avete combattuto Tokujiro potete salire sul ramo di un albero sul fianco della montagna per raggiungere un albero, dopodiché potete finalmente arrivare al tempio da cui sentite provenire il suono di un flauto. C'è un buco sul tetto del tempio che vi permetterò di calarvi all'intero. Questo boss non attacca, non blocca ed è debolissimo: uccidendolo, tuttavia, rimuoverete la nebbia dall'intera area e i nemici fantasma non vi daranno più fastidio.

O'Rin dell'Acqua

Posizione: Abissi di Ashina, Mulino ad Acqua.

Poco dopo l'entrata del mulino, incapperete in una donna fantasma che suona una melodia. Vi attaccherà comunque una volta che la sorpasserete, quindi conviene dare il primo colpo. Essendo un'apparizione, non potete infliggere più di tanto danno in corpo a corpo: dovete deflettere le sue combo di attacchi e, soprattutto, usare il doppio salto contro di lei quando utilizza le spazzate per infliggerle ingenti danni alla postura. Non usate arti e non schivate, dovete solo tenerla sotto pressione e danneggiare il più possibile la sua postura. In generale, è molto simile al combattimento con Genichiro; se dovete curarvi, portatevi a debita distanza.

Ricompensa: Grani di Rosario, Soffio della Vita: Ombra

Monaco Corrotto

Posizione: Abissi di Ashina, Mulino ad Acqua, subito dopo l'ultimo boss affrontato.

Si tratta di uno dei boss principali; i suoi maggiori punti di forza sono il raggio incredibile e l'output di danno, ma ha anche una lunga serie di combo, oltre a diverse spazzate e affondi impossibili da bloccare. Se provate a parare tutti i suoi attacchi, vi romperà la postura molto facilmente; se avete giocato a Dark Souls 3, noterete che il suo moveset è molto simile a quello della Danzatrice della Valle Boreale, combo comprese. In effetti, uno dei metodi migliori per affrontare questo boss è immaginare di trovarsi di fronte ad un boss di Dark Souls: avendo una sola barra della vita, rompere la postura non è poi così importante. Tenetevi invece a distanza di sicurezza e memorizzate i suoi attacchi per trovare le aperture migliori, come ad esempio quelle dopo gli attacchi in salto, e poi utilizzate le arti più potenti a vostra disposizione (il Colpo Antiaereo venduto dal mercante delle Tombe Antiche nel Castello Ashina può fare al caso vostro). Ovviamente, si può affrontare anche in puro stile Sekiro, utilizzando un mix di tutte le vostre conoscenze. Usate il Mikiri Counter per bloccare gli affondi, sbilanciatelo con un doppio salto quando fa le spazzate e deflettete le sue lunghe combo; se scegliete questa strada, state attenti al vostro indicatore della postura. Ovviamente, la Castagnola Shinobi può fare la differenza lasciandolo stordito molto più a lungo.

Ricompensa: Grani di Rosario, Soffio della Vita: Ombra

Scimmia Guardiana

Posizione: La Forra, dietro al grande portone chiuso. Per poterlo aprire, dovrete tornare al Castello Ashina e ricevere la chiave da Lord Kuro.

Si tratta senza dubbio di uno tra i boss più pericolosi dell'intera avventura. Nella prima fase, non ha modo di parare i vostri attacchi e ha una sola barra di vita, tuttavia potrebbe abbattervi in un solo colpo qualora cadeste preda di una delle sue terribili prese; state estremamente attenti ai suoi attacchi non bloccabili, tenetevi sempre alla dovuta distanza e rispettate ad ogni costo i suoi spazi. Essendo un animale è molto debole agli effetti della Castagnola Shinobi: usatela e portatevi alle sue spalle attaccando più che potete. Non prendete nemmeno in considerazione l'uso delle arti, sono troppo lente per essere anche solo lontanamente efficaci. La Castagnola, poi, non può essere spammata senza ritegno: la Scimmia avrà un breve periodo di immunità all'accecamento tra un utilizzo e l'altro. Se doveste soffrire particolarmente le sue flatulenze velenose, equipaggiatevi un paio di antidoti nel menù di scelta rapida. Una volta messa a segno l'esecuzione, avrà inizio la seconda fase del combattimento.

Ora la Scimmia sarà armata di una gigantesca spada, otterrà un moveset completamente nuovo e sarà decisamente più pericolosa. Cercate il prima possibile di imparare a memoria il suo moveset, anche perché, in caso di morte, dovrete ricominciare dalla prima fase. In effetti, ha solamente due attacchi che lasciano spazio per una controffensiva: il primo è la combo che termina con un poderoso schianto della lama verso il terreno; se defletterete lo schianto, il contraccolpo vi permetterà di andare sotto di lei e attaccare il più possibile. Il secondo è il balzo che spicca verso di voi, che potete semplicemente schivare per poi rispondere con una combinazione o un Arte. Per il resto, tenete le distanze e rispettate il raggio della sua gigantesca spada. La cosa più pericolosa è sicuramente la nebbia rossa: ricevendo lo status terrore, infatti, morirete sul colpo; tenete a portata di mano un agente calmante per evitare morti premature. Questa fase è veramente difficile, non ci sono trucchi o scorciatoie, dovete imparare il suo comportamento e reagire di conseguenza.

Ricompensa: Ricordo Scimmia Guardiana, Fischietto

Ombra Solitaria Masanaga

Posizione: Castello Ashina. Dopo aver sconfitto la Scimmia, dovete tornare fino al Castello Ashina, sui tetti, per continuare con la storia principale. Potete incontrare questo boss nella stanza dove avete sconfitto Jinsuke Saze.

Se avete la Ninjutsu: Burattinaio, fate un esecuzione sul nemico della stanza cosicché si unisca a voi nel combattimento! In due contro uno, non dovreste avere troppi problemi. Il suo moveset è lo stesso dell'Ombra Solitaria nel pozzo del Lago Ashina, quindi non dovreste avere troppi problemi. Se riuscite a mantenere in vita il vostro alleato, poi, ne avrete ancora meno.

Ricompensa: Grani di Rosario

Orco Incatenato 2

Posizione: Castello Ashina. Come per la seconda Ombra Solitaria, questo boss si trova solamente dopo aver proseguito nella trama, al piano terra del Dojo Ashina.

La strategia è la stessa del primo Orco Incatenato, ma questa volta potete sfruttare la piccola porta per incastrarlo e cheesare molto facilmente il combattimento.

Ricompensa: Grani di Rosario, Medicina Shinobi Grado III

Senza Testa

Posizione: Dai Dintorni di Ashina, Idolo della Scalinata, proseguite verso la valle del Serpente ma invece di scendere dal ponte tenete la destra. Arrivati in fondo alla valle usando il rampino, lasciatevi cadere nella fossa sotto la grotta.

Per poter danneggiare il Senza Testa dovete usare i Confetti Divini, inoltre tenete a portata di mano qualche strumento per combattere la variazione di stato Terrore. Una volta risolti questi due problemi, non avrete troppi problemi a sconfiggerlo: è piuttosto fragile e tende spesso ad incastrarsi nell'arena. Usate attacchi normali e tenetevi sul suo fianco sinistro per infliggere più danni possibile. La strategia è uguale per tutti, dal momento che andando avanti incontrerete più di un Senza Testa.

Nel gioco esistono altri tre senza testa, e la strategia che avete appena adottato è valida per tutti quanti.

Ricompensa: Un consumabile che permette di sacrificare emblemi per potenziare l'attacco.

Guerriero Shichimen

Posizione: Segrete Abbandonate, si può accedere nuotando attraverso il pozzo del Lago Ashina.

Anche per danneggiare questo nemico avrete bisogno tanto dei Confetti Divini quanto del Pacificatore per evitare lo status terrore. L'unico attacco pericoloso è il teletrasporto, in seguito al quale scaglia un potentissimo raggio: potete avvicinarvi dal fianco e infliggergli pesantissimi danni. Ripetendo l'operazione, morirà piuttosto velocemente.

Potete trovare un secondo Guerriero Shichimen all'intero del Palazzo della Sorgente.

Ricompensa: Tanto Cermioniale (sacrifica punti vita per ripristinare emblemi)

Grande Serpe

Grande Serpe

Posizione: Monte Kongo

Non si tratta di un vero e proprio boss: per poterlo raggiungere dovete usare il Ninjutsu Burattinaio sul nemico vicino all'aquilone nei pressi del primo idolo del Monte Kongo. A questo punto, seguite il percorso fino ad arrivare vicino alla fedele che vi indica la posizione dei Frutti del Serpente, poco più avanti sul monte. Usate il rampino per raggiungere il picco sulla destra e aggrappatevi all'aquilone per arrivare dall'altro lato del precipizio. Sempre sfruttando, il rampino, scendete lungo il fianco della montagna per raggiungere un nuovo Idolo dello Scultore. Seguite il percorso e lasciatevi cadere per abbattere uno dei Grandi Serpenti.

Ricompensa: Frutto fresco del Serpente, Trofeo Grande Serpente.

Scimmia Guardiana Immortale

Signori, eccoci finalmente giunti al primo boss segreto del gioco. Dopo aver sconfitto il Monaco Corrotto e la Scimmia Guardiana, potete tornare agli Abissi di Ashina per scendere, prima dell'Idolo della Foresta nascosta, verso la tana del secondo Grande Serpente. Proseguendo lungo il cammino raggiungerete una stanza che accoglie la Scimmia Guardiana, ancora viva e assetata di vendetta.

Si tratta dello stesso combattimento che avete affrontato nella seconda fase della Scimmia Guardiana: non ha la testa e impugna la gigantesca spada. La grande differenza è che voi sarete molto, molto più potenti di prima. Quando chiama una seconda scimmia, non dovete fare altro che stordirla con la Castagnola e tentare un'esecuzione lampo per concentrarvi sul nemico principale. L'attacco più pericoloso, come sempre, è la nebbia che provoca terrore. Per il resto, seguite la solita strategia prestando attenzione alle dimensioni ridotte dell'arena.

Ricompensa: 2 Grani di Rosario, Trofeo Immortalità Recisa, Ultimo Ninjutsu.

Demone dell'Odio

Posizione: Dintorni di Ashina. Il Demone dell'Odio è un superboss opzionale disponibile solamente dopo aver concluso tutti gli scontri relativi all'alleanza con Kuro, che terminano con il nemico sulla vetta del Palazzo della Sorgente. Per affrontarlo dovrete tornare verso l'inizio del gioco, passando per le tombe antiche.. Ad un certo punto, il cammino sarà bloccato da alcune pietre fiammeggianti, ma potete usare l'Idolo vicino per raggiungere l'arena del boss.

Senza ombra di dubbio, il boss più difficile del gioco: ha tre barre della salute e vi ucciderà in non più di due colpi. Bisogna fare tantissima pratica per memorizzare interamente il suo moveset, e mai, mai per nessun motivo bisogna allontanarsi da lui: stategli appiccicati e non lasciategli il tempo di respirare, altrimenti inizierà ad usare pericolosissimi attacchi ad area. Anche per curarvi, non provate assolutamente a mettere qualche metro tra il Lupo e il boss. Nel corso delle tre fasi, impara nuovi attacchi ad area sempre più pericolosi: se gli starete vicini, di conseguenza, le fasi risulteranno tutte uguali. Il trucco è correre contro il nemico usando lo scatto, senza assolutamente schivare; alcuni di voi avranno notato che questa strategia funziona anche con il Toro Ardente: bene, il demone non è poi così diverso; il suo fianco destro è un punto cieco, correndo in quella direzione vi mancherà sempre: l'unica condizione è che siate abbastanza vicini. Si tratta di una lunga battaglia di resistenza e pazienza, in cui la vostra priorità è non farvi mai colpire. Schivando i suoi attacchi, dategli due fendenti alle spalle e appena salta via correte immediatamente verso di lui, tenendo il fianco destro. Ripetendo questa strategia, senza essere avidi, riuscirete ad avere la meglio. Ricordatevi di , dovete solo e sempre scattare. Se avete il fischietto, potete usarlo nella terza fase per stordirlo tre volte di fila.

Ricompensa: Ricordo Demone dell'Odio, 2 Lapislazzuli.

Emma

Posizione: Dojo Ashina

Se avete sbloccato l'abilità finale dell'albero dello Shinobi, questo scontro sarà estremamente facile. Portatevi a debita distanza dal vostro debolissimo nemico e utilizzate il potentissimo affondo per infliggere gravissimi danni, dopodiché ripetete l'operazione. Spammando questo attacco, gli ultimi due boss del finale Shura saranno un vero e proprio scherzo.

Isshin Ashina

Posizione: Dojo Ashina, subito dopo l'ultimo boss.

Utilizzate la stessa identica strategia che avete usato per abbattere Emma: questi boss non hanno modo di bloccare l'arte suprema dello Shinobi. State molto attenti alla seconda fase però, perché Isshin inizierà ad usare dei potentissimi Ninjutsu di fuoco: se non avete potenziato vitalità e postura al massimo, potrebbero oneshottarvi in qualsiasi momento. La strategia è efficace perché vi permette di risparmiare fiaschette: usarne troppe con Emma vi ridurrà a corto di risorse nello scontro finale con Isshin.

Ricompensa: Ricordo di Isshin Ashina, Arte Unica Mente.

Gufo

Posizione: Dojo Ashina.

Il Gufo è abbastanza potente, e i suoi danni infliggono gravissimi danni. Tuttavia, usa dei fendenti talmente pesanti da lasciarlo scoperto per qualche istante: quando attacca da destra schivate verso di lui sulla destra, in modo da passare sotto la lama e, ovviamente, fate lo stesso quando quando attacca a sinistra; in questo modo vi troverete alle sue spalle e avrete il tempo di utilizzare un'Arte. Allo stesso modo, quando spicca un salto, schivate un paio di volte verso di lui per trovarvi ancora alle sue spalle. Se avete bisogno di curarvi, usate la Castagnola Shinobi per guadagnare qualche secondo. Soprattutto, cercate di stargli sempre vicino, perché la velocità del suo moveset cresce sulla base della distanza.

Nella seconda fase inizierà ad usare veleno e fumogeni: quando utilizza il fumo, potete sfruttare il suo tempo di immobilità per sferrare una lunga serie di attacchi, è la migliore apertura a vostra disposizione. Tenete invece le distanze quando avvelena un'area, e concentratevi sul bloccare o deflettere i suoi attacchi. Per il resto, comportatevi esattamente come nella prima fase.

Ricompensa: Ricordo del Gufo, Ramo Aromatico.

Vero Monaco Corrotto

Posizione: Dopo aver parlato a lungo con Lord Kuro, dirigetevi agli Abissi di Ashina, ed entrate nella tenda all'interno della caverna.

Questa versione del Monaco Corrotto ha tre barre della salute, ma fortunatamente è possibile sfruttare i rami sopra la sua testa per fare due attacchi in caduta e ridurre drasticamente la durata dello scontro. Per farlo, appena arrivati sul ponte, dovete usare il rampino sui due rami sulla destra per poi portarvi alle spalle del boss. Eseguite un attacco in caduta, dopodiché risalite immediatamente sul secondo ramo: se sarete abbastanza veloci, non si accorgerà di voi. Buttatevi immediatamente al centro del ponte ed eseguite di nuovo un'esecuzione in caduta: il boss sarà invisibile, ma con il giusto tempismo riuscirete a colpirlo nuovamente. A questo punto, il metodo migliore di abbatterlo è abusare della Castagnola Shinobi per stordirlo ripetutamente. Potrebbe anche essere l'occasione giusta per usare le centinaia di Confetti che avrete accumulato fino a questo momento.

Ricompense: Ricordo del Monarco, Potenziamento Mercanti, Trofeo Monaco Corrotto.

Toro Sakura

Posizione: dietro il castello Mibu, poco dopo il Monaco.

La strategia è la stessa del Toro Ardente, ma questa volta sarà molto più semplice grazie a tutti i vostri power up accumulati.

Ricompensa: Grani di Rosario, Karma.

Okami Shizu

Posizione: Non si può mancare, bisogna sconfiggerlo per poter esplorare il lago.

Non si tratta di un vero boss, dovete semplicemente usare il rampino per raggiungerlo e massacrarlo rapidamente.

Ricompensa: Grani di Rosario

Drago Divino

Posizione: in cima al Palazzo della Sorgente, la boss fight si attiva parlando con una donna.

Si tratta di un boss piuttosto semplice: per prima cosa abbattete tutti i nemici bianchi; attaccano solo con il veleno, quindi ve la caverete in fretta. Appena i rami iniziano a sbucare dal terreno, usate l'attacco con il rampino per uccidere più nemici alla volta. Una volta che saranno tutti morti, apparirà il Drago Divino. Vi basta semplicemente correre da destra a sinistra e saltare per schivare le sue spazzate; dovete, poi, usare il rampino sulle piattaforme elettrificate da sfruttare per un potente attacco che si può scagliare contro il nemici. Continuate a ripetere l'operazione per abbatterlo facilmente: con l'ultimo colpo di fulmine, cercate di mirare alla testa.

Ricompensa: Ricordo Drago Divino, Lacrime Drago Divino

Per ora, la nostra guida si esaurisce qui. Rimanete sintonizzati per scoprire al più presto le ultime strategie per sconfiggere i boss!

La nostra Guida di Sekiro è in costante aggiornamento. Ecco tutte le pagine disponibili:

Riguardo l'autore

Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Redattore

La fiamma per i videogame nasce quando a 3 anni subito il battesimo del fuoco col Super Nintendo. Ex QA tester, oggi è diviso tra la giurisprudenza e una comunicazione che non è solo quella delle proprie opinioni.

Altri articoli da Lorenzo Mancosu