Prima della presentazione di Stadia (nuova piattaforma per il gioco in streaming), la rete è stata inondata di rumor e speculazioni varie sul nuovo progetto del colosso informatico Google. Ma come Phil Harrison ha svelato ai microfoni di IGN, non c'è mai stata nessuna console fisica nel progetto.

Ecco quanto affermato da Harrison durante la GDC 2019:

"Non c'è mai stata una console fisica e mai ci sarà. Stadia si basa sul fatto che non siamo una scatola, non siamo legati ad uno specifico dispositivo ma è il data center ad essere la nostra piattaforma."

google_stadia_10_1_1280x720

Come lo stesso Harrison dichiarato durante l'intervista, Stadia è una piattaforma dedicata al gioco in streaming, una sorta di ponte che consentirà ai giocatori di iniziare una partita su un tablet per poi proseguire l'esperienza su un televisore (ovviamente dotato di Chromecast) senza il minimo problema. Inoltre pur possedendo uno studio first party che lavorerà alle esclusive di Stadia, Google vuole che la piattaforma sia accessibile al maggior numero di sviluppatori possibile.

Cosa ne pensate di Stadia? Secondo voi è questo il futuro del gaming?